dalla Home

Tuning

pubblicato il 7 luglio 2008

Luso Motors LM23

Leggerissima kit car portoghese: divertimento low-cost

Luso Motors LM23
Galleria fotografica - Luso Motors LM23Galleria fotografica - Luso Motors LM23
  • Luso Motors LM23 - anteprima 1
  • Luso Motors LM23 - anteprima 2
  • Luso Motors LM23 - anteprima 3
  • Luso Motors LM23 - anteprima 4

Siamo così abituati a veder nascere nuove kit car inglesi che quasi ci dimentichiamo dell'esistenza di piccoli costruttori in giro per il mondo, sempre dediti alla realizzazione di vetture sportive o simil-classiche per pochi appassionati del "faidate". Il portoghese Ernesto Freitas, titolare della Luso Motors, è uno di questi minuscoli costruttori legato (per forza o per scelta) alla britannica tradizione delle kit car vendute solo in scatola di montaggio, progettate per soddisfare l'acquirente sia nella fase dell'assemblaggio che della guida.

La sua ultima creazione si chiama Luso Motors LM23 ed è una piccola ed essenziale sportiva con telaio tubolare d'acciaio e pannelli d'alluminio, motore posteriore-centrale e carrozzeria in fibra di vetro e carbonio; il design e il concetto generale della LM23 sono chiaramente ispirati a quelli della storica Lotus 23, la vettura da corsa ideata da Colin Chapman nel 1962 per competere fra le piccole cilindrate.

Le somiglianze con la Lotus 23, a differenza di una replica esatta come Xanthos 23x, si limitano però solo alle forme e all'impostazione generale. Sulla Luso Motors LM23 troviamo doppio roll-bar di sicurezza, fondo piatto carenato con pannelli d'alluminio, una carrozzeria dal design più moderno, cerchi in lega e una buona scelta di motorizzazioni.

La biposto portoghese è infatti venduta a partire da 15.000 euro in scatola di montaggio, motore escluso; questo può essere scelto dal cliente fra uno di tipo motociclistico o automobilistico. Fino ad ora sono stati testati quello della Honda CBR1000 1.0L da 150 CV abbinato al cambio sequenziale a 6 marce ed una serie di propulsori automobilistici di ingombro ridotto, come il 4 cilindri boxer turbo della Subaru. Per quest'ultimo Freitas ha anche sviluppato un apposito kit per adattarlo alla sola trazione posteriore della LM23.

In entrambi i casi la piccola barchetta portoghese, con i suoi soli 400 kg di peso, promette meraviglie e divertimento puro per chi potrà guidarla, magari in qualche circuito particolarmente tortuoso dove sfidare ben più blasonate e costose supercar.

Autore:

Tag: Tuning


Top