dalla Home

Accessori

pubblicato il 7 luglio 2008

Internet in auto diventa un optional

E' BMW il primo costruttore ad offrirlo: l'abbonamento ha la connessione illimitata

Internet in auto diventa un optional

Internet in auto? Se ne parla da tempo e sono numerose le aziende, fra case automobilistiche e produttori di componentistica, che negli ultimi mesi hanno annunciato una moltitudine di tecnologie di imminente introduzione sul mercato. Con la presentazione della nuova Serie 7 è stata però BMW ad aggiudicarsi il primato di primo costruttore ad offrire come optional un'interfeccia che consente l'accesso al world wide web dall'automobile.

Il sistema sviluppato dalla Casa bavarese si chiama BMW ConnectedDrive ed è disponibile per la Serie 7. La trasmissione dei dati utilizza la tecnologia EDGE (Enhanced Data Rates for GSM Evolution) la quale, a differenza della tecnologia UMTS, ha il vantaggio di essere disponibile quasi dappertutto ed è da tre a quattro volte più veloce dello standard di telefonia mobile GPRS.

La base per l'utilizzo di Internet in auto è il sistema iDrive con schermo da 10,2 pollici ad alta risoluzione. Per navigare si utilizza semplicemente il controller posto sul tunnel centrale: ruotandolo si sfoglia la pagina in giù o in su (scrolling verticale); spingendolo si esegue un clic come con il mouse per seguire eventuali link, o delle opzioni del menu. Una funzione supplementare consente di ingrandire delle sezioni delle pagine del fattore di 1,5 o di 2. Per ovvi motivi di sicurezza è possibile consultare le pagine web sullo schermo anteriore soltanto a vettura ferma o ad una velocità inferiore ai 5 km/h, come avviene nella configurazione della funzione di TV o di DVD. Se la vettura è in marcia, possono navigare soltanto i passeggeri dei sedili posteriori.

L'offerta BMW ConnectedDrive prevede un abbonamento con connessione illimitata, ma la tariffa, definita come "molto conveniente", non è stata ancora ufficializzata.

Autore: Redazione

Tag: Accessori , Bmw


Top