dalla Home

Curiosità

pubblicato il 3 luglio 2008

L'Aston Martin del Principe Carlo "gradisce" il vino

Covertita a etanolo la DB6 Volante di Carlo d'Inghilterra

L'Aston Martin del Principe Carlo "gradisce" il vino

Carlo, Principe del Galles, figlio maggiore della Regina Elisabetta II ed ex marito della Principessa Diana, comincia a dimostrare una sensibilità ambientalista che potrebbe fare da traino e incitamento per tutto il popolo britannico.

Per dimostrare la propria anima "verde" e dare il buon esempio ai sudditi di Sua Maestà, Carlo ha deciso di trasformare la propria Aston Martin DB6 Volante del '69 in modo da poter essere alimentata con etanolo. La splendida convertibile con 39 anni sulle spalle è un regalo della Regina in occasione dei 21 anni del Principe ed evidentemente il suo 6 cilindri di 4 litri di cilindrata, rigorosamente non catalizzato, deve essere sembrato ormai un po' troppo "politicamente scorretto" sul fronte delle emissioni inquinanti.

La stessa Aston Martin, venuta a sapere dell'intento ecologista del Principe Carlo di utilizzare bioetanolo sulla storica DB6, ha deciso di contattare la Greenfuels di Gloucester; questi hanno subito acquistato 8.000 litri di vino bianco in esubero presso un viticoltore locale, pagandolo appena un penny al litro (poco più di un centesimo di euro), e lo hanno trasformato nelle loro distillerie fino ad estrarre alcune centinaia di litri di alcol etilico puro al 99,8%.

Successivamente questo etanolo, derivato dal "bianchetto" di scarto (titolo alcolometrico di 11% vol), è stato mescolato con altro alcool ottenuto dalla fermentazione del siero del latte fornito da caseifici della zona.
Per rendere il tutto digeribile al nobile e storico "6 in linea" Aston Martin si è provveduto poi a creare una miscela all'85% di etanolo e al 15% di benzina (cosiddetta E85) e a tarare alla bisogna i tre carburatori SU.

In questo modo la DB6 Volante del Principe, grazie alla maggiore resa del biocarburante, potrà vivere una nuova giovinezza, con una velocità massima che passerà verosimilmente da 240 a 265 km/h, con un occhio di riguardo in più verso l'aria che noi tutti respiriamo.

Autore:

Tag: Curiosità , Aston Martin , bioetanolo , VIP , auto storiche , inghilterra , auto inglesi


Top