dalla Home

Tuning

pubblicato il 24 giugno 2008

Hamann Stallion

La Porsche 911 Turbo secondo Hamann

Hamann Stallion
Galleria fotografica - Hamann StallionGalleria fotografica - Hamann Stallion
  • Hamann Stallion - anteprima 1
  • Hamann Stallion - anteprima 2
  • Hamann Stallion - anteprima 3
  • Hamann Stallion - anteprima 4
  • Hamann Stallion - anteprima 5
  • Hamann Stallion - anteprima 6

La "fame" di Hamann per tutti tipi di elaborazione, dalla Fiat 500 alla Lamborghini Murcielago passando per ogni sorta di BMW, non conosce limiti e questa volta è il turno di Porsche. Trucco pesante per l'ultima, fantastica Porsche 911 Turbo, quella da 480 CV per intenderci, trasformata in Hamann Stallion, una creatura da 630 cavalli, tutti là dietro!

L'estetica e l'aerodinamica non sono state certo trascurate per lo "stallone" di Hamann, tanto che il tetto è stato abbassato di 8 centimetri con l'accorciamento dei montanti. Si tratta di una operazione di non poco conto, costosa e delicata, che solo i migliori preparatori possono affrontare con criterio. In questo modo si riduce la superficie frontale e di conseguenza il coefficiente di penetrazione aerodinamica, con miglioramenti anche per il rendimento del motore, dotato di una nuova presa d'aria sul tetto e una migliore funzionalità del grande alettone posteriore. Le portiere sono state modificate ed ora hanno l'apertura diagonale con unica cerniera, fattore di grande richiamo per gli amanti del tuning e delle elaborazioni estreme.

Per superare anche la GT2 Hamann ha ben deciso di lavorare di fino sul 3.6 biturbo, adottando un'aspirazione più libera, uno scarico in acciaio inossidabile con catalizzatore metallico e due grosse turbine a geometria variabile. L'assetto ribassato di 20 mm si abbina alle ruote da 20 pollici "Edition Race" con finitura nera lucida, scelte per ricordare il look dei cerchi da corsa; sulle misure 8,5Jx20 e 12,0Jx20 sono previste gomme 245/30 ZR 20 e 325/25 ZR 20. Come pneumatici Hamann ha scelto degli S1 EVO della Hankook.

La Stallion vanta prestazioni dichiarate superiori alla 997 Turbo di origine, come i 3,3 secondi da 0 a 100 km/h (sei decimi di secondo meglio della Porsche Turbo e la velocità massima di 359 km/h (contro i 310 della "normale").

Il preparatore con sede a Laupheim prevede ovviamente abbondanti modifiche all'abitacolo, offrendo l'ormai consueto e ben assortito mix di pelle, alluminio e loghi Hamann un po' ovunque.

Autore:

Tag: Tuning , Porsche , tuning


Top