dalla Home

Mercato

pubblicato il 14 giugno 2008

Mercato auto: a maggio calo del 7,8% in Europa

Negative anche le previsioni per i prossimi mesi

Mercato auto: a maggio calo del 7,8% in Europa

Ancora frenate per il mercato dell'auto a maggio. I dati diffusi dall'ACEA segnano una flessione del 7,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, mentre nei primi cinque mesi dell'anno il calo appare molto più limitato, -0,7%. Nel mese di maggio sono state immatricolate 1.334.081 vetture contro le 1.446.000 dello scorso anno: i prezzi record dei carburanti colpiscono duramente i mercati europei con perdite pesanti in Germania (-6%), ma soprattutto in Itala -176% e in Spagna -24,3%. Anche in Inghilterra maggio si chiude a -3,5% ma i primi cinque mesi appaiono stabili (-0.6%), unica eccezione la Francia dove a maggio c'è stata una crescita del 7% e nei primi cinque mesi del 5,2%.

Tra i costruttori si salva Fiat nonostante la flessione del 4,8% dell'ultimo mese, con un numero di immatricolazioni pari a 108.435 nell'ultimo mese e 540.981 nel periodo gennaio-maggio. Il Gruppo di Torino, infatti, ha accresciuto la sua quota di mercato all'8,8% dall'8,5% di Maggio 2007. Crollo per Volkswagen a -8,1% mantenendo,però, inalterata la sua quota al 20,2%, PSA Peugeot-Citroen a -7,7%, il gruppo Ford -10,2% (ma il dato considera ancora i marchi Jaguar e Land Rover), Gm a -5,9%.
Tra gli altri da segnalare il -22,4% della Toyota e il -13,5% di Mercedes. Sul fronte del lusso Bmw contiene le perdite a -4,6%.

Secondo Gianni Filipponi Segretario generale dell'UNRAE il mercato italiano chiuderà nel 2008 con un calo del -12%: In assenza di fatti nuovi come, per esempio, l'introduzione dell'ecobonus anche per le auto Euro 2 immatricolate nel 1997 e nel 1998, noi prevediamo per l'Italia una chiusura di anno con 2,2 milioni di immatricolazioni e una flessione del 12% circa rispetto al 2007. D'altronde, la flessione degli ordini dell'8,8% in maggio e del 19% nel cumulato dei cinque mesi fa capire con chiarezza che la tendenza a contrazioni a doppia cifra nelle immatricolazioni si ripeterà anche nei prossimi mesi".

Autore: Giovanni Notaro

Tag: Mercato , immatricolazioni


Top