dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 10 giugno 2008

BMW GINA Light Visionary Model

Ecco la roadster che cambia forma grazie ad un tessuto hi-tech

BMW GINA Light Visionary Model
Galleria fotografica - BMW GINA light visionGalleria fotografica - BMW GINA light vision
  • BMW GINA light vision - anteprima 1
  • BMW GINA light vision - anteprima 2
  • BMW GINA light vision - anteprima 3
  • BMW GINA light vision - anteprima 4
  • BMW GINA light vision - anteprima 5
  • BMW GINA light vision - anteprima 6

Quando un designer presta la propria matita ad un Marchio automobilistico si usa spesso dire che "ha vestito quel modello". Ecco, questo è quanto hanno fatto "letteralmente" alla BMW con la concept car BMW GINA Light Visionary Model, sostituendo i normali pannelli in metallo che compongono la carrozzeria con uno speciale tessuto che copre in maniera uniforme questa inedita roadster.

Ma la particolarità più interessante della BMW GINA (Geometry and Functions In "N" Adaptions) è che la vettura può cambiare forma attraverso delle strutture elettroidrauliche che vengono attuate secondo gli input del conducente. Così attivando i fari, questi vengono svelati da un movimento fluido dello speciale tessuto della carrozzeria oppure, nella parte posteriore, prende forma uno spoiler e le portiere cambiano profilo migliorando l'aerodinamica quando si raggiunge una certa velocità.

O ancora, GINA da la possibilità di accedere al vano motore attraverso una apertura a "bustina", il tutto senza che si formino antiestetiche pieghe nel materiale, grazie ad una realizzazione ultraprecisa che unisce forma e funzione. Inoltre le caratteristiche di questa speciale fibra, che non è trasparente ma riesce a far passare la luce, nascondono i fari posteriori e gli indicatori di direzione fino a quando questi non vengono attivati.

Presentando questa nuova roadster BMW precisa che non è una concept car vera e propria, ma piuttosto un esercizio tecnico-stilistico frutto della massima libertà creativa concessa ai propri stilisti del BMW Group Design. Per cui il telaio in alluminio, il motore V8, i cerchi da 20" e le appendici in carbonio sono solo dettagli rispetto alla carica innovativa della BMW GINA.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Bmw


Top