dalla Home

Novità

pubblicato il 10 giugno 2008

Bentley Continental Flying Spur restyling

Facelift per la "media" ammiraglia inglese, ora anche in versione Speed

Bentley Continental Flying Spur restyling
Galleria fotografica - Bentley Continental Flying SpurGalleria fotografica - Bentley Continental Flying Spur
  • Bentley Continental Flying Spur	   - anteprima 1
  • Bentley Continental Flying Spur	   - anteprima 2
  • Bentley Continental Flying Spur	   - anteprima 3
  • Bentley Continental Flying Spur - anteprima 4
  • Bentley Continental Flying Spur	  	   - anteprima 5
  • Bentley Continental Flying Spur - anteprima 6

Lanciata nel 2005, la Bentley Continental Flying Spur ha consentito al nobile blasone inglese (attualmente di proprietà tedesca) di lasciare le altissime sfere del lusso imperiale per raggiungere una dimensione leggermente più terrena e dimostrare che un Marchio di siffatta portata ha in sé le caratteristiche per essere comunque un punto di riferimento anche se il costo non è esattamente pari a "parecchie" centinaia di migliaia di euro. Se infatti, una Bentley Arnage viaggia nell'ordine dei 300.000 euro, con "meno" di 200.000 è possibile portarsi a casa un'ammiraglia con la classe e l'opulenza di cento Audi A8, BMW Serie 7 e Mercedes Classe S sommate.

Per confermare il suo già indiscusso successo sul mercato nel settore delle berline quattro porte di grande lusso e prestigio la Bentley Continental Flying Spur evolve in una nuova edizione che punta a migliorare con ancora più impegno le proverbiali doti di comfort, raffinatezza, prestigio, dotazione.

DESIGN
Le forme lunghe imponenti e sinuose, tipiche da "sorella maggiore" della non meno magnifica Continental GT Coupé, restano un punto di riferimento, al quale, tuttavia, sono stati apportati piccoli ritocchi estetici: nella zona frontale è presente una griglia più verticale e presa d'aria inferiore e piccole prese di flusso laterali di maggiori dimensioni. Le cornici dei fari sono ora cromate. Posteriormente si può notare la presenza di un nuovo scudo paraurti ancora più tondeggiante e avvolgente.

ABITACOLO ED EQUIPAGGIAMENTI
Dove la Continental Flying Spur offre il meglio di sé, ovviamente, è nell'arredo interno, oggetto di particolare attenzione in sede di revisione del progetto, al fine di incrementare ancora di più il livello della qualità di vita a bordo. Si parte dal presupposto che la comodità sia un valore imprescindibile: dunque troviamo sedili ridisegnati e, in particolare seduta allungata di 40 mm per i posti posteriori (naturalmente tutti a regolazione rigorosamente elettrica con possibilità di avere a disposizione il massaggio, la ventilazione e il riscaldamento).
Nodo focale del restyling è un nuovo pacchetto che mira, grazie a mirati interventi, al miglioramento del comfort acustico: tali modifiche hanno interessato lo schema costruttivo dei vetri laterali, della sottoscocca e della protezione per i parafanghi. Oggetto di riprogettazione è stato anche l'impianto di scarico, che ha inciso nell'incremento del comfort acustico, senza però intaccare il caratteristico suono bitonale proprio della berlina Bentley, comunque caratterizzata da uno schema meccanico improntato all'eccellenza e alle prestazioni (ovviamente su strada dritta!). Il model year 2009 offre di serie un impianto audio fornito dalla Naim e capace di 1.100 Watt di potenza in uscita. Tra gli accessori irrinunciabili per un "tipico" passeggero posteriore di una vettura del genere c'è il sistema multimediale con caricatore per 6 DVD e schermi da 7 pollici incastonati nel poggiatesta. Inutile dire che al cliente è concessa l'opportunità di scegliere l'arredo interno scegliendo tra una vasta gamma di opportunità per quanto riguarda i legni di pannelli e plancia e i pellami, con la possibilità di scegliere tra molte tinte contrastanti per quanto riguarda le vernici esterne.

MECCANICA
Cuore della Bentley Flying Spur, come noto, è un 12 cilindri con frazionamento a "W" (in pratica due motori V6 a V stretta accoppiati) con 6 litri di cilindrata, distribuzione bialbero a camme con fasatura variabile, 48 valvole, alimentazione con due turbocompressori (uno per bancata con funzionamento in parallelo). La potenza massima erogata resta invariata a 560 cavalli a 6.100 giri con valore di coppia pari a 650 Nm a partire da appena 1.600 giri. Il corpo vettura, tipo scocca autoportante in alluminio, poggia a terra mediante un complesso sistema di sospensioni anteriori a quattro bracci e posteriori multilink realizzate in alluminio e coadiuvate da sospensioni ad aria dotate di dispositivo elettronico per il controllo dell'angolo di rollio, beccheggio e della forza ammortizzante per garantire sempre il massimo comfort di marcia.

La trazione è integrale permanente, assistita da una nuova versione del sistema ESP (8.1) caratterizzata dalla presenza di un'inedita funzionalità Sport Traction che prevede un intervento leggermente ritardato alle basse velocità per consentire al pilota di percepire maggiormente il feeling uomo-macchina, offrendo comunque grande trazione senza un atteggiamento troppo "invadente". Il sistema frenante prevede grandi dischi da 405 mm di diametro all'anteriore e 335 al posteriore. Sono offerti anche in materiale carboceramico: le misure, allora aumentano rispettivamente a 420 e 356 mm ma, parimenti, permettono un risparmio di peso pari a 20 chili nel computo della massa dell'intero impianto frenante. La Bentley Continental Flying Spur Model Year 2009, come la sua progenitrice, scatta da 0 a 100 km/h in 5,2 secondi e tocca i 312 km/h.

CONTINENTAL FLYNG SPUR SPEED
L'introduzione della Continental GT Speed come versione ulteriormente sportiva della già possente GT ha portato a un successo oltre ogni più rosea aspettativa: attualmente, metà delle GT ordinate sono in versione Speed. Questa particolare configurazione è resa ora disponibile anche sulla grande Flying Spur.

La potenza massima del V12 cresce a 610 cavalli grazie all'utilizzo di componenti più leggeri, alla diminuzione degli attriti all'interno del motore stesso e a una nuova elettronica di gestione. Ne risultano prestazioni a dir poco incredibili: da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi e una velocità massima pari a 322 km/h (a fronte, va ricordato, di un peso di quasi 2,5 tonnellate derivanti da una lunghezza di 5 metri e 29, e una larghezza di circa 2 metri).

Esteticamente il frontale è personalizzato con griglia e cornici in cromatura scura, mentre in coda si notano terminali di scarico sportivi. L'impronta a terra è resa ancora più salda e ottimale grazie a ruote da 20 pollici con pneumatici da 275/30 (con sensore di monitoraggio della pressione di gonfiaggio). Il corpo vettura è stato aggiornato con un nuovo assetto: corpo vettura abbassato di 10 mm, ammortizzatori più rigidi, sistema ESP 8.1 con dispositivo Dynamic Mode che permette un più rapido ripristino della forza della coppia dopo che il sistema di controllo è entrato eventualmente in funzione per scongiurare situazioni di pericolo.

Scheda Versione

Bentley Continental Flying Spur
Nome
Continental Flying Spur
Anno
2005 (restyling del 2008) - F.C.
Tipo
Extralusso
Segmento
lusso
Carrozzeria
3 volumi
Porte
4 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Novità , Bentley


Top