dalla Home

Tuning

pubblicato il 29 maggio 2008

USD GT-S Passionata Concept

Sulla base della Ferrari 599 GTB, un'avvenente fuoriserie

USD GT-S Passionata Concept
Galleria fotografica - Usd GT S Passionata ConceptGalleria fotografica - Usd GT S Passionata Concept
  • Usd GT S Passionata Concept - anteprima 1
  • Usd GT S Passionata Concept - anteprima 2
  • Usd GT S Passionata Concept - anteprima 3
  • Usd GT S Passionata Concept - anteprima 4
  • Usd GT S Passionata Concept - anteprima 5
  • Usd GT S Passionata Concept - anteprima 6

C'è grande desiderio di personalizzazione, in giro. Evidentemente stiamo assistendo a un Nuovo Rinascimento nel prestigioso microuniverso delle "elaborazioni" automobilistiche, un termine che non deve impressionare: non stiamo parlando del "tuning", argomento di amplissimo respiro e che parte da una Gemballa Mirage GT ma riesce a scendere fino a un'Opel Tigra con le fattezze di una Bugatti Veyron.

"Elaborazione" è il genuino e artistico ambito in cui, in un'epoca dove l'automobilismo era ben lungi dall'essere un argomento di massa, un carrozziere (meglio ancora, un atelier), elaborava (appunto!) una serie di modifiche per un'auto sportiva e la trasformava in qualcosa di speciale, qualcosa di unico nel suo genere, dal punto di vista del design o della meccanica. Per cercare una simmetria con questo genere di applicazione automobilistica, oggi si può parlare di "elaborazione" mantenendo inalterata tutta la nobiltà del concetto riferendosi alla Ferrari P4/5, alla Maserati Quattroporte Bellagio, alla Ferrari 575 GTZ. In passato (ma, come si vede, in alcuni casi come oggi) i protagonisti della scena erano Zagato, Pininfarina, Carrozzeria Touring, Colli, Boneschi, Vignale, Michelotti... nomi ultra-conosciuti da chi fa dell'automobilismo una cultura, non una semplice "passione".

AUTO SPECIALI, OGGI
Questo genere di prodotti ha senso nella misura in cui, oggi, i bilanci delle case automobilistiche produttrici di auto di grande levatura, prezzo, emozionalità registrano risultati straordinari. La domanda è molto cresciuta, l'offerta segue a ruota e, paradossalmente ma pur entro i ranghi dei "piccoli numeri", anche le dream car sono molto diffuse, alimentando la nicchia del "sogno, all'interno del sogno", del desiderio di avere un'auto ancora più speciale per creare distinzione.
Ferrari, ad esempio, ha creato un suo reparto appositamente dedicato alla concretizzazione dei desideri più sfrenati della clientela. All'apice delle possibilità di personalizzazione offerte dall'azienda di Maranello, c'è l'opportunità ("cum grano salis") di intervenire pesantemente sulla vettura modificando estetica e meccanica; naturalmente, a questo livello il conto diventa salato e l'assegno da staccare contiene parecchi zeri.

USD GT-S PASSIONATA CONCEPT
Questa antica e "primordiale" filosofia dell'elaborazione, grazie alle potenzialità della grafica digitale, consente a un esercito di designer in erba di concepire idee che, in alcuni casi, si rivelano molto interessanti. Periodicamente, sulla scena del web, qualche talentuoso appassionato, dimostra di avere una base di talento creativo già molto carica, ed allora, fantasticando, si possono creare proposte davvero interessanti.
Ugur Sahin si è già distinto per alcune creazioni su tema Dino e Corvette. Oggi ci stupisce con questa elaborazione su base Ferrari 599 GTB. Possa piacere o no, bisogna giudicare il design della sua ultima fatica, denominata USD GT-S Passionata Concept, sulla base del concetto: un'auto neoclassica, che parla un linguaggio assolutamente moderno, ma ridondante di richiami alle GT d'antan; stupenda la coda tronca con la piccola "bavetta" superiore, o i parafanghi anteriori lunghi e sinuosi che si emergono maestosi dalla superficie del cofano. Le forme sono tipiche di una classica berlinetta, con coda molto lunga (per ospitare un propulsore di grande frazionamento sistemato in posizione centrale, entro il passo, per una migliore equilibratura delle masse), l'abitacolo arretrato e la coda compatta.

Autore: Redazione

Tag: Tuning


Top