dalla Home

Home » Argomenti » Pneumatici

pubblicato il 27 maggio 2008

Porsche trionfa alla 24 Ore del Nürburgring

Bene anche Volkswagen e Aston Martin

Porsche trionfa alla 24 Ore del Nürburgring
Galleria fotografica - 24 ore del Nurburgring 2008Galleria fotografica - 24 ore del Nurburgring 2008
  • 24 ore del Nurburgring 2008 - anteprima 1
  • 24 ore del Nurburgring 2008 - anteprima 2
  • 24 ore del Nurburgring 2008 - anteprima 3
  • 24 ore del Nurburgring 2008 - anteprima 4
  • 24 ore del Nurburgring 2008 - anteprima 5
  • 24 ore del Nurburgring 2008 - anteprima 6

La 24 Ore del Nürburgring non avrà la fama e le notorietà di Le Mans, ma negli ultimi anni questa interessante gara nell'"Inferno Verde" tedesco ha assunto il ruolo di vetrina e di banco di prova per molte Case automobilistiche, desiderose di testare le ultime novità sportive o le doti di tenuta di alcuni motori. Quest'anno l'attenzione era particolarmente rivolta verso la Volkswagen, che portava per la prima volta in gara la Scirocco GT24, ancora prima del debutto su strada della coupé.

Fra le 15:00 del 24 maggio e le 15:00 del 25 maggio più di 270 vetture si sono sfidate fra le curve del Nordschleife, per la prima volta in "webcronaca" diretta in live streaming. La massiccia presenza di Porsche 911 ha dato anche quest'anno buoni frutti, portando una trionfale tripletta per a Marca di Stoccarda.

Al primo posto assoluto si è piazzata la 911 GT3 RSR del team Manthey (già vincitore nel 2006 e 2007), con al volante Bernhard Timo, Lieb Marc, Dumas Romain e Tiemann Marcel alla media di 156,085 km/h, seguita da una Porsche 911 GT3-MR della stessa squadra e da una 997 con Sabine Schmitz al terzo posto.

Prima delle "NON Porsche" è arrivata l'agguerrita Z4 M Coupè, quarta al traguardo. Le tre Volkswagen Scirocco GT24 ufficiali hanno tutte finito la gara, guadagnando l'undicesimo, il quindicesimo e il trentaduesimo posto assoluto, segno di ottima affidabilità e buona competitività.

Notizie poco confortanti invece, per l'unica Audi R8 iscritta, fermatasi alle prove e non partita nella gara. Fra le partecipazioni che più hanno fatto notizia c'è stata quella dell'ex pilota di Formula 1 Heinz-Harald Frentzen su Gumpert Apollo ibrida, arrivata alla fine delle gara ma fuori classifica, perché attardata da gravi problemi al cambio che l'hanno tenuta ferma per molte ore. Ottimo risultato invece per Aston Martin, che ha ottenuto il suo miglior risultato di sempre al Ring, con tre V8 Vantage N24 prime di classe.

Prima fra le Diesel è stata una BMW 320d (13ª assoluta), mentre la partecipazione tutta italiana di una Kia pro_cee'd turbodiesel di serie è sfociata nel 104° posto assoluto.

Fra i risultati più curiosi e interessanti è da segnalare il 16° posto della prima delle Seat Leon Supercopa, il 47° di una datata Opel Manta, il 115° di una altrettanto stagionata e minuscola Rover Mini Cooper, il 106° di una Lamborghini Gallardo, il 121° della nuovissima Lexus LF-A e il 148° posto dell'unica Fiat 500 iscritta.

Autore:

Tag: Tuning , Porsche , VIP , pneumatici , raduni , le mans , nurburgring


Top