dalla Home

Novità

pubblicato il 23 maggio 2008

Aston Martin Vantage V8 restyling

Nuovo motore 4.7 litri da 420 CV per l'affascinante baby inglese

Aston Martin Vantage V8 restyling
Galleria fotografica - Aston Martin Vantage V8 restylingGalleria fotografica - Aston Martin Vantage V8 restyling
  • Aston Martin Vantage V8 restyling - anteprima 1
  • Aston Martin Vantage V8 restyling - anteprima 2

Chiamatela pure "l'entry level", ma quando si parla di un marchio come Aston Martin tale definizione appare decisamente poco opportuna. E a maggior ragione oggi che la V8 Vantage riceve importanti aggiornamenti tecnici che la rendono ancora più prestazionale, sia in versione coupé che Vantage Roadster.

IL NUOVO MOTORE
La novità più significativa è rappresentata dall'aumento di cilindrata del motore V8, che passa da 4.3 litri a 4.7 litri attraverso l'incremento di corsa ed alesaggio che sono aumentate da 86 ed 89 mm entrambe fino a 91 mm, quindi con una cilindrata totale che adesso raggiunge i 4.735 cc. Il blocco cilindri in alluminio è rimasto invariato, ma sono state adottate nuove canne più sottili per aumentare il diametro, mentre la corsa è stata incrementata con nuovi pistoni in alluminio stampato e bielle in acciaio forgiato. Queste lavorano adesso su un albero motore sul quale sono stati realizzati dei fori sulle spalle che contemporaneamente alla riduzione del peso contribuiscono a migliorare la lubrificazione nella camera di manovella. Sempre per migliorare l'efficienza del sistema di lubrificazione a secco il basamento ha dei fori d'aspirazione dell'olio lubrificante che sono stati spostati ai lati della coppa, piuttosto che alle estremità come nella precedente versione.

PIU' POTENTE E VELOCE
L'aumento della cilindrata ha reso necessario anche rivedere le quote della testata, che adesso ha un nuovo collettore di aspirazione e un diametro delle valvole di ammissione che è passato da 34,9 mm a 35,9 mm. Risultato: la potenza è passata dai 380 CV del 4,3 litri fino a 420 CV del nuovo propulsore, mentre la coppia massima da 417 è salita a 470 Nm a 5750 giri. Grazie alla nuova unità l'accelerazione sullo 0-100 Km/h scende di due decimi a 4,8 secondi per una velocità massima di ben 290 Km/h.
Eppure sono diminuiti i valori di CO2 emessi, che passano da 358 gr/km ai 328 gr/km della versione con cambio manuale e ai 312 gr/km di quella con cambio automatico/sequenziale "Sportshift", che adesso ha la possibilità di mantenere un rapporto basso, attraverso un pulsante al volante, quando si affronta una curva o si percorre un tratto in discesa e ci si aiuta con il freno motore. Entrambe le trasmissioni godono di una nuova frizione ed di un volano più leggero di 0,5 kg, che hanno migliorato tra l'altro l risposta del motore.

RITOCCATE ANCHE SOSPENSIONI E STERZO
Secondo i tecnici inglesi il bilanciamento della Aston Martin V8 Vantage è migliorato soprattutto alle basse velocità con la riprogettazione degli alloggiamenti dei nuovi ammortizzatori Bilstein che si aggiungono a molle più rigide dell'11% sull'asse anteriore e del 5% su quello posteriore, mentre i leveraggi dello sterzo hanno una struttura più rigida del 22% per migliorare il feeling e la risposta. Nuovi sono anche i cerchi standard da 19", mentre c'è la possibilità di avere un assetto ancora più sportivo con il pacchetto Sport Pack che comprende cerchi a 5 razze, ammortizzatori Bilstein tarati per le alte velocità, molle e barra antIrollio posteriore ancora più rigide. Novità anche negli interni, che hanno adesso una nuova consolle centrale in alluminio e un nuovo sistema di navigazione satellitare.

Non sono stati ancora annunciati i prezzi, che certamente si attesteranno sopra i 110.000 Euro. Prime consegne previste a partire da Settembre.

Scegli Versione

Autore: Redazione

Tag: Novità , Aston Martin


Top