dalla Home

Novità

pubblicato il 22 maggio 2008

Ford Focus ST 2008

Il "kinetic design" approda anche sulla compatta da 225 CV

Ford Focus ST 2008
Galleria fotografica - Ford Focus ST 2008Galleria fotografica - Ford Focus ST 2008
  • Ford Focus ST 2008 - anteprima 1
  • Ford Focus ST 2008 - anteprima 2
  • Ford Focus ST 2008 - anteprima 3
  • Ford Focus ST 2008 - anteprima 4
  • Ford Focus ST 2008 - anteprima 5
  • Ford Focus ST 2008 - anteprima 6

E' il top della gamma Focus: il modello ST, lanciato nel 2005, rappresenta infatti la massima espressione tecnologica della compatta vettura tedesca. Ora raggiunge la maturità, proponendo le modifiche estetiche in linea con le altre Focus restyling - ed il resto della gamma Ford, ma anche con alcune interessanti novità negli allestimenti.

DESIGN: ANCHE LA ST E' KINETIC
Martin Smith, direttore esecutivo del design Ford Europa, ha voluto imprimere a tutte le nuove Ford una direzione stilistica precisa: il cosiddetto "kinetic design" rappresenta una sorta di "energia in movimento", in grado da offrire alla vista un effetto dinamico anche a vettura ferma. La Focus seconda serie, sostituta della originalissima prima edizione dallo stile "new edge", ne normalizzava in un certo senso l'aspetto, con forme più compassate e proporzioni differenti (ad esempio, una larghezza di 184 cm, pari a quella della nuova Mondeo, a fronte di un'altezza di 150 cm). Al corpo vettura della nuova Focus sono ora stati applicati gli elementi Kinetic, come ad esempio la nervatura laterale a cuneo che si prolunga anche nella coda; in più sono previste alcune specifiche caratterizzazioni sportive: lo scudo paraurti anteriore con la grande griglia rovesciata trapezoidale inferiore, con maglie a trama triangolare color grafite, affiancata dai fendinebbia. Inoltre la nuova calandra è più sottile e allungata, con applique all'estremità del cofano in tinta con la carrozzeria; i nuovi gruppi ottici anteriori, con le luci inserite in un alloggiamento nero.
I cerchi ruota da 18x8", simili a quelli della precedente ST, sono stati ridisegnati; le minigonne laterali, così come il nuovo paraurti posteriore con "estrattore" e doppi terminali di scarico. Scompaiono, invece, i parafanghi applicati, dal momento che quelli della Focus restyling sono più larghi. Tutti gli elementi applicati esternamente, dalle maniglie allo spoiler, dagli specchietti alle minigonne, sono in tinta con la carrozzeria. I colori disponibili sono 7, tre dei quali specifici per la ST: Electric Orange, Performance Blue e l'inedito Electric White.

INTERNI: NUOVI DETTAGLI
All'interno, vengono confermate le modifiche della Focus restyling, con alcune caratteristiche esclusive. La Focus ST, ad esempio, è dotata di una plancia strumenti supplementare, incorporata nel quadro strumenti superiore, indicante pressione di sovralimentazione del turbo, temperatura dell'olio e pressione dell'olio. Previsti anche pedaliera sportiva, protezione del freno a mano e manopola del cambio con rivestimento in pelle, mentre la finitura interna è ad effetto carbonio su quadro strumenti, console centrale e spie del cruscotto. Immancabili, poi, i sedili anteriori sportivi Recaro ad elevato supporto laterale; posteriormente è previsto il sedile frazionato (60/40) della Focus "normale", ma a richiesta è disponibile un sedile posteriore unico Recaro, dal design sportivo. Infine, i pannelli interni delle porte prevedono inserti in pelle in tinta, e sono disponibili come opzione sedili anteriori riscaldati e con finitura in pelle.

MOTORI E MECCANICA:L'ESPERIENZA SPORTIVA SI SENTE
Di certo, ciò che attira di più l'attenzione su una vettura come la Focus ST è la parte meccanica, come garantito dalla sigla "Sport Technologies" e dallo sviluppo effettuato dal Ford Team RS. Il motore rimane il cinque cilindri Duratec turbocompresso Ti-VCT (doppio albero a camme in testa a fasatura variabile) da 2.522 cc, capace di erogare 225 CV a 6.100 giri/min., e con coppia massima di 320 Nm quasi costante tra 1.600 a 4.000 giri/min: rimane, insomma, la più potente Focus - di serie - mai realizzata. Il motore, sviluppato appositamente per la ST, è stato oggetto di un opportuno tuning "elettronico", a cominciare dallo studio attento del sistema di iniezione, ma ha anche caratteristiche intrinseche di leggerezza e compattezza - ad esempio, è lungo soli 577 mm. E' accoppiato ad un compatto cambio manuale a 6 rapporti, con i primi due dotati di sincronizzazione a triplo cono, la terza marcia a doppio cono, le rimanenti a cono singolo. Di tutto rispetto le prestazioni, con una velocità massima superiore a 240 km/h, ed il passaggio da 0 a 100 km/h coperto in 6,8 secondi Ovviamente, i consumi sono da "sportiva": il valore dichiarato è di 6,8 litri per 100 km nel percorso extraurbano, che diventano 9,3 nel ciclo combinato e 13,8 nel ciclo urbano; le emissioni di CO2 si attestano invece su un valore di 224 g/km, in modalità combinata, e l'omologazione è Euro4.
Caratteristica tipica delle Focus è comunque la guidabilità, a cominciare della sospensioni posteriori Multilink e dal sottotelaio anteriore, irrigidito nella Focus II serie; la ST è stata ulteriormente modificata, ad esempio con molle anteriori più rigide, nuova calibrazione degli ammortizzatori più sportiva, incremento di diametro della barra antirollio.

PREZZI ED EQUIPAGGIAMENTI
La Focus ST è la versione che si pone al vertice della gamma Focus: facile immaginare che, pur trattandosi di una versione sportiva, gli equipaggiamenti e le dotazioni della vettura siano di livello superiore. Tra le nuove caratteristiche troviamo innanzi tutto il pulsante "Ford Power" per l'avviamento senza chiave, introdotto per la prima volta sulla nuova Mondeo e ora previsto di serie sulla Focus ST; è eventualmente integrabile a richiesta con il sistema di ingresso in macchina senza chiave "Ford Key Free". Altra novità già vista nella Mondeo è il sistema di rifornimento senza tappo Ford Easyfuel di serie, che variando l'imboccatura in funzione del diametro delle diverse pompe di carburante, evita eventuali errori nel rifornimento. Per ciò che riguarda l'impianto di illuminazione, è di serie il sistema di attivazione automatica delle luci lampeggianti di emergenza, mentre sono a richiesta i fari Ford adattivi (AFS) con lampade alogene o in alternativa i fari allo xeno HID (High Intensity Discharge), in combinazione con le luci posteriori a LED. C'è poi, sempre a richiesta, il sistema di rilevamento forature (DDS) con apposita spia, e sono previste diverse soluzioni di infotainment, di serie o optional.

Prodotta in Germania negli stabilimenti Ford di Saarlouis, la Focus ST 2008 è disponibile in versione a 3 o a 5 porte, con prezzi (IPT esclusa) rispettivamente di 26.050 e 26.800 euro.

Ford Focus ST

Ford Focus ST 2008, la sportiva per eccellenza del Costruttore americano, si fa conoscere su strada...

Scegli Versione

Autore: Sergio Chierici

Tag: Novità , Ford


Top