dalla Home

Curiosità

pubblicato il 22 maggio 2008

Al via i "taxi Rosa" a Bologna

Le donne risparmiano, mentre i tassisti vigilano sulla loro sicurezza

Al via i "taxi Rosa" a Bologna

Ai tassisti di Bologna è stato affidato un "inedito" compito: vegliare sulle proprie clienti che viaggiano da "sole". E' partita oggi un'iniziativa chiamata "Taxi Rosa", lanciata dal Comune insieme alle Organizzazioni sindacali e agli Organismi economici dei tassisti, che, oltre a prevedere particolari agevolazioni tariffarie per le donne sole che prendono un taxi di notte, impegna l'autista ad assicurarsi, prima di ripartire per un'altra corsa, che la donna abbia raggiunto l'uscio della propria abitazione o che sia arrivata a destinazione "sana e salva".

A tutte le donne sole che prendono un taxi dalle 22.00 alle 06.00 del giorno successivo è offerta la possibilità di usufruire di un buono di 3 euro per corsa effettuata da scalare sul corrispettivo del tassametro. I buoni sono stati già messi a disposizione dal comune da qualche giorno in blocchetti che ne contengono quattro. Ogni persona può ritirare un solo blocchetto ed i buoni attualmente in distribuzione hanno scadenza 31 agosto.

Il buono, utilizzabile da oggi, è valido per qualsiasi tipo di corsa, anche quella che ha inizio da una piazzola di sosta. Nel caso di un gruppo, purchè formato da sole donne, il buono vale per una o più destinazioni, ma può essere utilizzato una volta soltanto. La somma accumulata dalle Organizzazioni sindacali e dagli Organismi economici dei tassisti, ad oggi, è pari a circa 110.000 euro: il Comune di Bologna ha comunque assicurato che, se l'iniziativa avrà successo come è auspicabile che sia, provvederà alla ricerca di ulteriori contributi al fine di prolungarla.

Autore:

Tag: Curiosità , iniziative speciali


Top