dalla Home

Home » Argomenti » Patente

pubblicato il 21 maggio 2008

Pioggia di multe in Italia: più di mille ogni ora

Gli automobilisti pagano 132 euro a testa, un miliardo di euro l'anno

Pioggia di multe in Italia: più di mille ogni ora

Possiamo dirlo tranquillamente, l'Italia è una repubblica fondata sulle multe. Ogni vigile ne fa mediamente 520 all'anno, ogni minuto vengono sanzionati 18 automobilisti, che diventano 26 mila in 24 ore, dieci milioni in un anno intero, 1087 ogni ora. Alla fine chi guida paga per le infrazioni 132 euro all'anno in media, dal neopatentato al novantenne. In tutto fa un miliardo di euro.

Numeri sconcertanti che emergono da uno studio della Fondazione Caracciolo, a cui va il merito di avere fatto luce su un fenomeno che ormai sembra non avere limiti. Nelle grandi città i proventi delle multe triplicano gli addizionali Irpef, e costituiscono una ricca fonte d'entrate per le finanze locali. Di contro in quelle piccole il rischio autovelox è 3 volte superiore. Nella classifica delle violazioni al primo posto (5,7 milioni di multe, al costo medio di 68 euro) le violazioni all'articolo 7 del Codice della Strada, quello che dà ai Sindaci la facoltà di intervenire in materia di "obblighi, divieti e limitazione della circolazione nei centri abitati", ovvero zone a traffico limitato,varchi, blocchi del traffico ma soprattutto le strisce blu dei parcheggi a pagamento. Segue il divieto di sosta con più di 2,7 milioni di multe l'anno. Dati diffusi al "Primo Forum Internazionale delle Polizie Locali" in corso a Riva del Garda."In materia di organizzazione e coordinamento dell'attività delle polizie locali - ha detto il presidente dell'Aci Enrico Gelpi - l'Italia rispetto all'Europa soffre di un rilevante gap. Manca, ad esempio, una banca dati nazionale dell'attività sanzionatoria che le polizie locali svolgono. Oggi, purtroppo, nonostante gli strumenti a disposizione, le polizie locali non dialogano tra loro. La banca dati rappresenta, inoltre, uno strumento di grande utilità per la mobilità sicura e anche di tutela reale per tutti gli automobilisti".

Secondo lo studio che ha analizzato la situazione di 103 comuni capoluoghi di provincia, sono le polizie locali a elevare il maggior numero di sanzioni: più del 70% del totale di quelle emesse dalla Polizia, dai Carabinieri, dalla Guardia di Finanza. Tutto questo zelo - sostiene l'ACI - rischia di contribuire a trasmettere un'immagine distorta delle Polizie Locali, come quella di corpi impegnati unicamente nel "far cassa" e finisce per distogliere i vigili dal loro compito principale, che è quello di rendere il traffico più fluido e le città più sicure attraverso la prevenzione sul territorio. E poi, sempre secondo Gelpi, serve un codice della strada snello con al massimo 50 articoli da promuovere a livello europeo. Le differenze tra nord e sud formano una vera e propria geografia delle multe: se nel meridione i vigili sono di più, al nord la concentrazione di autovelox è superiore,1.5 ogni 100 mila auto. Ma è a Roma, Milano, Napoli, Torino, Bologna che si registra il numero più alto di multe. E' lì che ogni singolo vigile emette 520 verbali l'anno. Alla faccia del luogo comune degli "statali fannulloni".

Autore:

Tag: Attualità , autovelox , codice della strada , patente a punti


Top