dalla Home

Attualità

pubblicato il 20 maggio 2008

Carburanti: ancora record

Diesel e benzina verso l'1,5 euro/litro, ma intanto c'è già chi gioca d'anticipo

Carburanti: ancora record

Ci lamentiamo, borbottiamo, minacciamo di "cambiare", ma alla fine la storia non cambia: continuiamo a fare code in auto, a usare regolarmente la macchina, a non privarci di nulla, ad accelerare e poi frenare e - soprattutto - a mettere mano al portafogli come se nulla fosse. E intanto l'emergenza è in atto, e continua a peggiorare.

In questa foto che ci ha inviato un nostro lettore è racchiuso il dramma dell'automobilista - italiano - moderno. Benzina e diesel venduti allo stesso folle prezzo, pari a 1.506 euro, in un distributore di una nota compagnia petrolifera nella centralissima Bologna.

Con listini del genere, che sono ben al di sopra della media nazionale, per un pieno si possono spendere tranquillamente 100 euro su una vettura di media cilindrata. Pura follia, oppure il nostro lettore è incappato in un benzinaio carissimo? Macché, la differenza con il resto del Paese non è molta. Secondo le rilevazioni del Quotidiano Energia i nuovi rialzi delle quotazioni del greggio si sono tradotte in ritocchi (+0.2 cent) e il record spetta alla Esso che ha raggiunto 1,493 euro al litro per la benzina: a 1,491 euro si trovano invece Api-IP e Shell. Per quanto riguarda il gasolio i listini risultano sostanzialmente stabili con un prezzo che va dai 1,486 della Q8 agli 1,489 delle altre compagnie petrolifere.

Autore: Davide Barcarelli

Tag: Attualità , record


Top