dalla Home

Motorsport

pubblicato il 19 maggio 2008

Ferrari 412 T2 in vendita su ebay

Fu guidata da Berger e Alesi

Ferrari 412 T2 in vendita su ebay
Galleria fotografica - Ferrari Legenda e PassioneGalleria fotografica - Ferrari Legenda e Passione
  • Ferrari Legenda e Passione - anteprima 1
  • Ferrari Legenda e Passione - anteprima 2
  • Ferrari Legenda e Passione - anteprima 3
  • Ferrari Legenda e Passione - anteprima 4
  • Ferrari Legenda e Passione - anteprima 5
  • Ferrari Legenda e Passione - anteprima 6

Chi non ha mai sognato di guidare una vettura di Formula 1, magari una Ferrari. Probabilmente si tratta del sogno più inseguito da qualsiasi appassionato di automobilismo, per una questione puramente logica. Chi ama l'automobile ama la Ferrari; amare la Ferrari significa avere ben presente che il fulcro della sua storia sono le auto da competizione: il Campionato Mondiale Marche fino agli Anni Settanta, la Formula 1 oggi. Di conseguenza, non si può non avere tra i propri sogni più nascosti quello di avere l'opportunità di sedere nell'abitacolo di una rossa di F1, il veicolo che rappresenta l'apice della ricerca ingegneristica dell'azienda di Maranello, il veicolo che ha consacrato alla storia quelle che oggi non sono più uomini ma miti dell'automobilismo sportivo.

Come noto, il collezionismo di vetture Ferrari negli ultimi anni si è arricchito di una nuova categoria: le Formula 1, appunto. Queste auto, tecnologicamente ormai superate vista la velocità con cui l'innovazione cresce e, soprattutto, con cui cambiano i regolamenti, sono diventate un'ottima occasione di business per la casa di Maranello. I collezionisti che le acquistano, infatti, ricevono dalla Ferrari assistenza tecnica completa e la possibilità di guidarle in un calendario di eventi specificamente organizzato per loro. Sicché oggi, come Juan Manuel Fangio che vinse il suo ultimo titolo piloti nel '57 a bordo di una Maserati 250F a 46 anni suonati (era nato nel 1911), anche con qualche capello bianco di troppo si può avere l'opportunità di guidare un gioiello di queste proporzioni. Come in tutti i giocattoli estremamente costosi, l'elevata disponibilità, ovviamente, è un condizione imprescindibile.

FERRARI 412 T2
Rm Auctions, casa d'aste nota nel mondo e che annovera tra i lotti dei suoi appuntamenti periodici autentici gioielli del collezionismo, si affida ai servigi del più famoso sito di aste online al mondo per mettere in vendita una Ferrari molto particolare. Al prezzo base d'asta di 245.000 euro si può tentare di entrare in possesso di una 412 T2, monoposto della metà degli anni 90 all'epoca guidata da Jean Alesi e Gherard Berger. Figlia della profonda crisi all'indomani degli incidenti del '94 in cui persero la vita Roland Ratzenberger e Ayrton Senna, deriva dalla 412 T1 che ha corso nel '94 e presenta un motore 12 cilindri a V (è l'ultima monoposto Ferrari con motore V12) con cilindrata di tre litri, contro i 3,5 della 412 T1.

La Ferrari 412 T2 qui presentata, numero di telaio 163, è stata utilizzata da Alesi per la prima volta al Gran Premio del Belgio di Spa, alla fine di agosto. Il pilota ottenne su questa vettura la seconda posizione sulla griglia di partenza, a soli due decimi da Berger, che aveva il telaio 162. Alla partenza, Johnny Herbert scattò dalla seconda fila per passare in testa, con Alesi secondo. Alesi conquistò la prima posizione a Les Combes e iniziò ad aumentare il vantaggio. Purtroppo al quarto giro Alesi fu costretto a rientrare nei box, poiché la vettura aveva subito una rottura alle sospensioni: fu la fine della sua gara

L'esemplare in vendita dispone della prestigiosa certificazione ufficiale Ferrari Classiche.

[Via ebay.com]

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Motorsport , Ferrari , formula 1 , VIP , piloti , aste , ebay


Top