dalla Home

Mercato

pubblicato il 16 maggio 2008

E' nata Lotus Lightweight Structures Ltd

Sarà la "culla" della futura 2+2 Project Eagle

E' nata Lotus Lightweight Structures Ltd

Il primo telaio della futura 2+2 Project Eagle, che verrà presentata in estate al British Motorshow, verrà realizzato dalla neonata compagnia Lotus Lightweight Structures Ltd, che da ora in avanti si occuperà della progettazione e della realizzazione di telai in alluminio oltre che di altra componentistica in materiali compositi. Infatti, sebbene le Lotus siano molto apprezzate dagli appassionati di auto sportive, la realizzazione di vetture di nicchia è soltanto una delle attività del Gruppo di Hethel, che attraverso il ramo Lotus Engineering offre consulenza ingegneristica e realizza numerose componenti per costruttori di tutto il mondo vantando basi, oltre che in Inghilterra, in Malesia, Cina, USA, Germania e Giappone.

La Lotus Lightweight Structures Ltd nasce dall'acquisizione della Holden Lightweight Structures di Worcester, che già realizzava per conto di Lotus Cars i telai in alluminio di Elise, Exige ed Europa, ma ha anche il merito di aver realizzato lo chassis della Aston Martin DBRS9 vittoriosa alla Le Mans 2007.

Secondo la dirigenza non si tratta di una mera manovra economica, ma "di un investimento a lunga scadenza nella previsione che i materiali leggeri e la riduzione del peso, in perfetta sintonia con la filosofia Lotus, siano dei punti fermi delle auto del futuro". Lotus ha infatti creato poco tempo fa una divisione di ricerca
dedicata all'ibrido
e pensa che la Lotus Lightweight Structures possa porre il gruppo inglese in una posizione privilegiata.

"Con questo impianto continueremo ad espandere e guidare la ricerca, lo sviluppo e la produzione di veicoli leggeri ed aiutare la nostra base di clienti globale a trovare il modo di ridurre peso e costi sui loro veicoli. Diminuire il peso è oggi uno dei modi più efficaci per limitare le emissioni di CO2 e migliorare performance e consumi e noi ci siamo posti il compito di condividere la nostra tecnologia con i costruttori mondiali, perché tutti possano averne beneficio nel lungo termine", ha dichiarato Kimberley.

Autore:

Tag: Mercato , Lotus , produzione


Top