dalla Home

Mercato

pubblicato il 14 maggio 2008

Spyker Cars: accordo con Lotus

La cooperazione riguarderà la fornitura di componenti e know-how

Spyker Cars: accordo con Lotus

Olanda e Inghilterra, parlando in termini strettamente automobilistici, sembrano voler tornare indietro al XVI° secolo e all'età di Guglielmo III d'Orange, nato all'Aia ma divenuto in seguito Re di Inghilterra. Seguendo questa sorta di fil rouge, l'olandese Spyker ha siglato con la "casata" inglese Lotus un accordo di cooperazione che si articolerà in alcune formule di collaborazione: Parts and Platform Commonality Agreement (PPCA), Parts and Accessories Supply Agreement (che si tradurrà nella fornitura, da parte di Lotus, di componenti per la Spyker C8 Aileron) e Design and Engineering Agreement (che servirà allo sviluppo di prossimi modelli del brand olandese).

Victor R. Muller, Amministratore Delegato di Spyker Cars, ha dichiarato che la collaborazione con Lotus ha già prodotto ottimi risultati negli anni passati e ora è giunto il momento di rendere ancora più stretto questo rapporto attraverso la condivisione di componenti e piattaforme. Inoltre Lotus Engineering è divenuto il partner più stretto nello sviluppo di soluzioni utilizzate sulla Spyker C8 Aileron e sul SUV di lusso D8.

Michael Kimberley, Amministratore Delegato di Lotus Cars Ltd, dal canto suo, ha evidenziato la soddisfazione del brand per essere tenuto in così grande considerazione dal marchio Spyker. Grazie a questo nuovo accordo, Lotus Engineering (divisione operativa di Lotus Cars Ltd assieme a Lotus Cars) aggiunge ulteriore potenzialità di sviluppo del proprio business e mettendo a disposizione il proprio elevato know how tecnologico, fornirà un decisivo contributo a Spyker per incrementare significativamente il proprio prestigio e "peso" tra i marchi produttori di auto da sogno nel mondo.

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Mercato , Spyker


Top