dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 5 maggio 2008

Una smart ibrida alimentata a gas naturale

Realizzata in Francia emette 84g/km di CO2

Una smart ibrida alimentata a gas naturale

Dall'unione della tecnologia ibrida con il gas naturale è nata la Vehgan ,veicolo dimostrativo realizzato sulla base della Smart dall'Istituto francese per il petrolio in collaborazione con numerosi partner industriali tra i quali Valeo e Gaz de France.

La vettura, già vista qualche anno fa, è stata soggetta ad ulteriori modifiche che hanno interessato il motore, il turbocompressore e il sistema di iniezione e l'adattamento del cambio robotizzato alle caratteristiche del gruppo termico a gas. Questi interventi permettono alla piccola utilitaria di ottenere una riduzione delle emissioni di CO2 a 84 g/km e, in futuro grazie ad altre modifiche, di scendere sotto la soglia delle 80, con costi di gestione molto ridotti determinati dal basso prezzo del gas naturale. Secondo i ricercatori con un pieno si arrivano a percorrere più di 200 km, non tantissimi, ma del resto lo spazio per i serbatoi a bordo è poco. Quello che è più interessante sul prototipo Veghan è sicuramente l'abbinamento di tecnologie diverse come il sistema Start&Stop che finora non si è ancora visto su motorizzazioni a GPL o a metano.

E sempre sul fronte dei trasporti l'Istituto francese per il petrolio ha sviluppato un'altra concept, realizzata a partire dalla Citroen C4, in grado di essere alimentata a bioetanolo pur avendo un motore diesel. Secondo l'IFP è possibile grazie a un nuovo combustibile a base di bioetanolo e biodiesel di prima e seconda generazione che modifica le proprietà naturali del bioetanolo per adattarle alle caratteristiche dei diesel. L'etanolo, infatti, è un carburante adatto per i propulsori a benzina modificati con la tecnologia flexfuel, mentre sui diesel si utilizzano combustibili ricavati da olio di palma, rape e soia. "Questa innovazione, oltre a ridurre le emissioni -spiega una nota - può consentire di riequilibrare la domanda di carburanti in un mercato europeo fortemente incline al diesel".

[ Via ->H2Roma.org ]

Autore: Davide Barcarelli

Tag: Curiosità , Smart , mobilità sostenibile , bioetanolo , auto ibride , statistiche


Top