dalla Home

Mercato

pubblicato il 30 aprile 2008

Fiat - Zastava: siglata l'intesa

Il Lingotto è pronto a rilevare uno stabilimento in Serbia

Fiat - Zastava: siglata l'intesa

Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi è arrivata la notizia ufficiale. Fiat ha annunciato la firma di un memorandum d'intesa con il ministero dello sviluppo economico serbo per l'acquisizione dello stabilimento Zastava di Kragujevac a 140 km dalla capitale Belgrado.

In una nota diffusa da Fiat Group si spiega che in base al memorandum le due parti costituiranno dei gruppi di lavoro comuni per esaminare i diversi aspetti dell'inziativa. "Se sarà ritenuto fattibile - continua la nota - le due oscietà sottoscriveranno un accordo defnitivo nei prossimi sei mesi". Per il numero uno del Lingotto Sergio Marchionne "questa inziativa rappresenta un ulteriore passo avanti nella strategia di Fiat Group Automobiles finalizzata a supportare le sue aspettative in termini di crescita e volumi. Arriva dopo numerose alleanze mirate e partnership raggiunte negli ultimi quattro anni con primari costruttori automobilistici e fornitori. Inoltre, dimostra la nostra fiducia nella Serbia, la sua industria, le sue competenze manageriali e l'abilità dei suoi lavoratori, senza dimenticare lo stesso mercato automobilistico Serbo, che consideriamo un'estensione integrale del nostro mercato domestico.

"Cinquantaquattro anni fa, Fiat e Zastava firmavano un accordo per la costruzione di una fabbrica a Kragujevac dove oggi viene prodotta la Fiat Punto - ha aggiunto Marchionne - Noi crediamo che, insieme a Zastava, abbiamo giocato un ruolo chiave nello sviluppo dell'industria automobilistica Serba, sia da un punto di vista produttivo che tecnologico".

Secondo un'agenzia di stampa serba il gruppo di Torino investirà 700 milioni di euro mentre altri 100 arriveranno dal governo di Belgrado nei prossimi due anni, per ristrutturare lo stabilimento di Kragujevac dove insieme alla Grande Punto saranno prodotti altri modelli.

Autore: Redazione

Tag: Mercato , Fiat


Top