dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 2 maggio 2008

La Gumpert Apollo diventa ibrida

Correrà alla 24h del Nurburgring con Frentzen

La Gumpert Apollo diventa ibrida
Galleria fotografica - Gumpert ApolloGalleria fotografica - Gumpert Apollo
  • Gumpert Apollo - anteprima 1
  • Gumpert Apollo - anteprima 2
  • Gumpert Apollo - anteprima 3
  • Gumpert Apollo - anteprima 4
  • Gumpert Apollo - anteprima 5
  • Gumpert Apollo - anteprima 6

E' noto che i circa 28 chilometri del Nordschleife sono un banco di prova obbligato per tutte le auto che abbiano velleità sportive più o meno nascoste, ma sembra che molti costruttori abbiano preso la 24 Ore del Nurburgring di quest'anno come un test per assicurarsi di aver fatto bene i propri conti.

Così dopo aver appreso che Volkswagen schiererà nella affollatissima e variegata manifestazione endurance tedesca la nuova Scirocco che ancora non è in commercio e che Lexus farà altrettanto con il concept LF-A, arriva la notizia che anche la Gumpert Apollo sarà della partita, ma nientemeno che in una inedita versione ibrida.

L'architettura della Apollo ibrida si baserà ancora sul motore V8 biturbo da 4.2 litri e 650 CV di provenienza Audi, che sarà però accoppiato ad un motore elettrico da 100 kW alimentato da un sistema di recupero dell'energia in frenata. Del resto l'adozione del KERS (Kinetic Energy Recovery System) in Formula 1 è ormai imminente e anche la ACO (l'Automobile Club de l'Ouest, l'organizzatore della 24 Ore di Le Mans che stila anche i regolamenti delle altre massime serie endurance) ha in programma di consentirne l'utilizzo forse già dal 2009.

L'equipaggio dei piloti impegnati con Gumpert è di livello altissimo. Si tratta dell'ex driver di Formula 1 Heinz-Harald Frentzen e di Dirk Muller, campione di classe GT2 nel campionato FIA GT 2007 e vicecampione del WTCC nel 2005.

Autore:

Tag: Tuning , mobilità sostenibile


Top