dalla Home

Attualità

pubblicato il 24 aprile 2008

Pininfarina e Tata aprono un Centro di ricerca in India

Ratan Tata potrebbe anche a partecipare all'aumento di capitale Pininfarina

Pininfarina e Tata aprono un Centro di ricerca in India

Pininfarina si espande sempre più a Oriente e lo fa aprendo, entro la fine del 2008, un Centro di ricerca, design ed engineering a Pune, in India. Socio minoritario dell'investimento, un nome ormai affermato nella sfera dei maggiori costruttori automobilistici a livello mondiale: Tata. La responsabilità di management del Centro rimarrà invece nelle mani dell'azienda torinese.

Si tratta di un passo importante per il design italiano. Quest'investimento evidenzia la volontà di Pininfarina di migliorare la propria posizione competitiva lavorando sia con le nuove grandi industrie automobilistiche che con i crescenti mercati asiatici. "E' la testimonianza della grande attenzione che presta Pininfarina ad un mercato in forte sviluppo come quello indiano", ha confermato Andrea Pininfarina, presidente di Pininfarina S.p.A. "Il nostro partner, con un forte radicamento nel mercato indiano, ci permetterà di raggiungere un sempre più elevato livello di eccellenza nel settore del design e dell'ingegneria".

Dopo questo accordo lo strategico legame tra il Gruppo Tata ed il Gruppo Pininfarina potrebbe inoltre stringersi di più. Dopo aver acquistato Jaguar e Land Rover, Ratan Tata, presidente di Tata Industries Limited, ha espresso l'interesse delle società a partecipare all'aumento di capitale della Pininfarina S.p.A. con la sottoscrizione di una quota dei diritti di opzione assegnati alla famiglia Pininfarina.

Autore:

Tag: Attualità , Tata , car design


Top