dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 24 aprile 2008

Honda Pilot 2009, dagli USA all'Europa

La nuova generazione del grande SUV giapponese "made in USA" debutterà

Honda Pilot 2009, dagli USA all'Europa
Galleria fotografica - Honda Pilot 2009Galleria fotografica - Honda Pilot 2009
  • Honda Pilot 2009 - anteprima 1
  • Honda Pilot 2009 - anteprima 2
  • Honda Pilot 2009 - anteprima 3

La Honda Pilot è una particolare Sport Utility, prodotta dalla Casa giapponese direttamente negli Stati Uniti dal 2002, pensando alle peculiarità di quel mercato. Tra le sue caratteristiche, la carrozzeria imponente, l'abitacolo spazioso - con tre file di sedili fino ad otto posti complessivi, i motori proporzionalmente dimensionati. All'ultimo Naias di Detroit è apparsa, in forma di concept car, la seconda generazione di Honda Pilot, che riflette, nello stile, certe "arditezze" alle quali ormai Honda ci ha abituati nelle sue recenti proposte: pensiamo ad esempio alla Civic o alla CR-V, quasi "rivoluzionarie" soprattutto se paragonate ai modelli che hanno sostituito. In questo caso, la Pilot Concept si distingue per le forme generali molto squadrate, e per la composizione del frontale, con una calandra a due cornici concentriche (quasi un "double frame", rispetto al "single frame" Audi...) che ha fatto discutere appassionati e tecnici fin dai primi bozzetti.

Mentre si attende la versione ufficiale della Honda Pilot 2009, che a quanto pare manterrà più o meno lo stile esterno ed interno della concept, Honda annuncia una novità importante per questo SUV: il debutto nel mercato europeo, a cominciare da Russia e Ucraina, paesi nei quali per la prima volta Honda affronta un'operazione di marketing con modelli "mirati". La scelta è motivata innanzi tutto dalla crescita di questi mercati: in Russia sono state vendute 2.568 milioni di auto nel 2007 (+35,7% rispetto all'anno precedente), e proprio Honda ha avuto uno dei maggiori incrementi rispetto alla concorrenza (38.630 unità nel 2007, pari a +145,7%!). In questi stati, poi, hanno particolare successo i SUV di dimensioni importanti, e dotati di potenti motori a benzina: ben si adatta alla situazione, dunque, il nuovo 3,5 V6 da 253 CV che equipaggerà la Pilot, con la più recente evoluzione del sistema "Variable Cylinder Management", in grado di disabilitare 2 o 3 cilindri all'occorrenza; il motore è accoppiato ad un cambio a 5 marce automatico e al sistema di trazione integrale inseribile VTM-4. Il consumo dichiarato, in questa configurazione, si attesta sui 12,3 litri per 100 km nel ciclo combinato; non sono previste, al momento, versioni a gasolio o ibride.

Quanto alle altre caratteristiche, la nuova Pilot presenta forme squadrate e passo lungo - 2.774 mm - per garantire il massimo sfruttamento dello spazio interno con il minimo ingombro esterno; la vettura è stata resa ancora più confortevole rispetto alla precedente Pilot grazie ad un attento lavoro di riduzione del rumore, e all'impiego di un climatizzatore automatico tri-zona; presenti anche sistemi di sicurezza passiva, di infotainment e di ausilio alla guida, come la telecamera posteriore con monitor sulla plancia.

La nuova Honda Pilot, dunque, debutterà negli USA a fine 2008, e quindi anche in Russia e Ucraina: vedremo se arriverà anche in altri mercati europei, anche se per l'Italia, probabilmente, la CR-V costituisce ancora la proposta più idonea nel segmento delle SUV.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Anticipazioni , Honda


Top