dalla Home

Mercato

pubblicato il 6 febbraio 2018

Daimler: Geely punta a diventare il primo azionista?

Lo riferiscono indiscrezioni dalla Germania. Il gruppo cinese, proprietario della Volvo, punterebbe a un accordo con la Mercedes per le auto elettriche

Daimler: Geely punta a diventare il primo azionista?

Il risiko delle alleanze fra costruttori potrebbe regalare un nuovo colpo di scena, se è vero – come riporta la stampa tedesca – che il gruppo cinese Geely sarebbe intenzionato ad acquistare una quota della Daimler, la prestigiosa e ricchissima azienda tedesca di cui fanno parte anche Mercedes e smart. Dell’ipotesi ha scritto l’edizione domenicale del magazine Bild, citando persone a conoscenza dei fatti, secondo le quali la Geely (proprietaria della Volvo) vorrebbe diventare il primo azionista della Daimler e rilevare più del 6,8% detenuto dall’attuale azionista di maggioranza: la quota del 6,8% appartiene al fondo d’investimenti del Kuwait.

Fronte comune sulle elettriche?

Le indiscrezioni riportate dalla Bild am Sonntag non poggiano al momento su basi solide e vanno considerate una delle tante voci di “fantamercato”. Non per questo però vanno ritenute infondate, a maggior ragione considerando che fanno seguito a quelle di novembre 2017: pochi mesi fa il costruttore tedesco avrebbe respinto un’offerta della Geely, scriveva l‘autorevole sito internet Automotive News, che voleva rilevare il 5% delle azioni e suggellare in questo modo una collaborazione sulle batterie per auto elettriche. Nei piani della Geely c’era la nascita di una joint venture in Cina per i modelli a zero emissioni.

Per il bene dell'azienda (e non per i soldi)

Un portavoce della Daimler aveva spiegato che l’azienda era molto felice dei suoi attuali azionisti, ma ne avrebbe accolti volentieri altri a patto che fossero interessanti al bene dell’azienda. E non ai guadagni, aggiungiamo noi, che il costruttore tedesco ha mostrato di saper produrre in enorme quantità: l’anno scorso ha generato utili netti per 10,9 miliardi di euro! La Daimler e la Geely hanno in programma grossi investimenti sull’elettrico, quindi non è sbagliato immaginare che la Geely voglia entrare nell’azionariato della casa tedesca per mettere in piedi sinergie a livello industriale.

Autore: Redazione

Tag: Mercato , auto cinesi


Top