dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 21 aprile 2008

Volkswagen Bora e Lavida al Salone di Pechino

Due tedesche made in China

Volkswagen Bora e Lavida al Salone di Pechino
Galleria fotografica - Volkswagen New Bora e Lavida a PechinoGalleria fotografica - Volkswagen New Bora e Lavida a Pechino
  • Volkswagen New Bora e Lavida a Pechino - anteprima 1
  • Volkswagen New Bora e Lavida a Pechino - anteprima 2
  • Volkswagen New Bora e Lavida a Pechino - anteprima 3
  • Volkswagen New Bora e Lavida a Pechino - anteprima 4
  • Volkswagen New Bora e Lavida a Pechino - anteprima 5
  • Volkswagen New Bora e Lavida a Pechino - anteprima 6

Non una, ma ben due sono le anteprime mondiali che Volkswagen ha portato al Salone di Pechino 2008. Contando sul fatto che il segmento delle berline è un elemento portante del mercato cinese, il Gruppo di Wolfsburg ha lanciato due prodotti per "piacere" a questo mercato: Bora e Lavida.

VOLKSWAGEN NEW BORA
La seconda generazione della Bora destinata al mercato cinese si chiama New Bora, ma è una versione profondamente ristylizzata - secondo parametri estetici più adatti ai gusti orientali - della nostra Jetta. Rispetto al modello europeo le dimensioni rimangono molto simili con una lunghezza di 4.54 m e una larghezza di 1.775 m, mentre l'interasse è stato allungato di poco più di 3 cm fino a 2.61 metri, ottenendo un bagagliaio del volume di 450 litri. Verrà introdotta in estate con due motori quattro cilindri a benzina, abbinabili a richiesta al cambio automatico Tiptronic a sei marce. Due saranno anche i livelli di allestimento, chiamati "Trendline" e "Comfortline", come in Europa.

VOLKSWAGEN LAVIDA
La Volkswagen Lavida è il primo modello sviluppato interamente dalla Shanghai Volkswagen, joint venture fra Volkswagen e FAW. E' la prima Volkswagen ad essere concepita interamente fuori dalla Germania e la differenza si nota chiaramente nel design, che in questa ammiraglia Volkswagen per il mercato cinese si discosta sensibilmente dal tipico family feeling tedesco. Grazie alla sua lunghezza di 4,6 m e larghezza di 1.7 m, la Lavida ha lo stesso passo da 2,61 metri della New Bora, ma si colloca in una fascia di mercato più alta grazie ad una dotazione più ricca che comprende climatizzatore, radio CD con lettore MP3, alzacristalli elettrici e sistema antifurto nella versione entry level "Trendline", oltre ad interni molto più eleganti rispetto a quelli della Bora. Gli allestimenti superiori "Comfortline" e "Highline" possiedono anche cerchi in lega da 16 pollici, kit di cromature, tettuccio scorrevole, sedili rivestiti in pelle, airbag laterali e per la testa, controllo di velocità, sensori di parcheggio, climatizzatore automatico e caricatore CD e sistema di navigazione con supporto DVD e predisposizione per il telefono, equipaggiamenti piuttosto ordinari alle nostre latitudini, ma che in Cina fanno guadagnare alla Lavida l'appellativo di "mini Phaeton". Anche per la Lavida saranno disponibili motorizzazioni a benzina Euro 4 a 4 cilindri, di cui una sarà sicuramente un 2.0 litri.

DIPENDE DAL CLIENTE
Sebbene entrambe le berline siano tecnicamente molto simili, Volkswagen punta sul loro diverso posizionamento per raggiungere il target dei 6,6 milioni di auto vendute in tutto il mondo entro il 2018. La Cina è quindi un passaggio obbligato per il gruppo tedesco, che qui ha raggiunto il valore record di 780.000 unità vendute nel 2007.

Autore:

Tag: Anticipazioni , Volkswagen


Top