dalla Home

Mercato

pubblicato il 19 gennaio 2018

Volkswagen primo produttore al mondo? C’è chi dice no

Carlos Ghosn, CEO dell’alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi, reclama la prima posizione in classifica

Volkswagen primo produttore al mondo? C’è chi dice no

I dati relativi alle vendite auto 2017 sono usciti e sappiamo com’è andato il mercato in Italia ed Europa. Quello che ancora manca è sapere chi, lo scorso anno, si è portato a casa la palma per costruttore più grande del mondo, quello col maggior numero di auto “piazzate” in tutti i continenti. Per ora sembra che il titolo sia destinato a rimanere in quel di Wolfsburg, centro operativo del Gruppo Volkswagen capace di vendere 10,74 milioni di unità durante lo scorso anno, con un +4,3% rispetto al 2016, grazie ai numerosi brand (Audi, Seat, Skoda e VW in primis) che lo compongono. Sembra proprio che il dieselgate non abbia minato la forza del colosso tedesco. C’è però chi non ci sta e mette in discussione il primato del gruppo. Il “chi” è Carlos Ghosn, CEO dell’alleanza Renault – Nissan – Mitsubishi.

Camion si, camion no

Secondo il manager brasiliano infatti a Wolfsburg farebbero meglio a rimettere in fresco lo champange perché i numeri sarebbero “drogati” dalla vendite di camion a marchio Scania e MAN, anche loro facenti parte della galassia Volkswagen. Si parla di circa 200.000 unità, sufficienti però a spodestare il colosso tedesco proprio a vantaggio di Renault – Nissan – Mitsubishi e le loro 10,6 milioni di vetture consegnate. Un risultato che confermerebbe quanto registrato nei primi 6 mesi del 2017 quando l’alleanza guidata da Ghosn era riuscita a stare davanti al gruppo VW con più di 5,2 milioni di auto vendute.

In attesa di Toyota

Nella battaglia tra i due contendenti manca però Toyota, per anni primo costruttore al mondo e poi costretta a cedere il primato proprio a Volkswagen. Secondo alcune anticipazioni il gruppo dovrebbe piazzarsi al terzo posto con 10,35 milioni di unità vendute, ma mancano ancora i numeri ufficiali e potrebbero esserci ulteriori sorprese.

Autore:

Tag: Mercato


Top