dalla Home

Live

pubblicato il 16 gennaio 2018

Dossier Salone di Detroit 2018

MINI, più british con il restyling

Tra le novità più importanti, nuovi gruppi ottici e l'adozione di un cambio a doppia frizione

Galleria fotografica - MINI hatchback 2018Galleria fotografica - MINI hatchback 2018
  • MINI hatchback 2018 - anteprima 1
  • MINI hatchback 2018 - anteprima 2
  • MINI hatchback 2018 - anteprima 3
  • MINI hatchback 2018 - anteprima 4
  • MINI hatchback 2018 - anteprima 5
  • MINI hatchback 2018 - anteprima 6

Al NAIAS di Detroit, allo stand BMW accanto alla nuova X2, trova posto l'ultima arrivata di casa MINI, la sempreverde tre porte. All'interno le modifiche sono minime, con l'adozione dell'impianto di infotainment già presente sulla Countryman e di un nuovo volante multifunzione a tre razze. È inoltre possibile adesso aderire al programma di personalizzazioni MINI Yours Customizer, che consente all'acquirente di andare a scegliere finiture, colori e luci LED di cortesia secondo i propri gusti.

Spirito britannico

I cambiamenti più visibili sono all'esterno, dove si notano subito i nuovi gruppi ottici anteriori e posteriori. La grafica di quelli posteriori riprende la Union Jack, la bandiera inglese, mentre quelli anteriori possono essere a richiesta a LED con funzione Matrix, una novità su una vettura di questo segmento. La Casa introduce inoltre con questo modello il nuovo logo, tre nuove tinte per la carrozzeria e rinuncia a diverse cromature sulla calandra anteriore per conferire alla vettura un aspetto ancora più sportivo e d'impatto a prima vista.

Upgrade per la One

Con il restyling è disponibile, oltre ai già presenti cambi a sei marce manuale e ad otto marce automatico, anche un sette rapporti a doppia frizione. Cresce inoltre la cilindrata della One, il modello base della MINI, che passa da 1.2 ad 1.5 litri, a beneficio delle prestazioni.

Scegli Versione

Autore: Redazione

Tag: Live , Mini


Top