dalla Home

Curiosità

pubblicato il 17 aprile 2008

TVR sta rinascendo in gran segreto?

Strani capannoni nella campagna di Blackpool

TVR sta rinascendo in gran segreto?

Nato nel 1947 per l'opera di Trevor Wilkinson e presto affermatosi come uno dei marchi britannici più conosciuti e di successo, il brand TVR è entrato in dissesto nel 2005, probabilmente nel momento del suo massimo splendore dal punto di vista della produzione. Uk Garage, importatore ufficiale TVR nel nostro Paese piazzò il miglior risultato di sempre fuori dall'Inghilterra, principale mercato della piccola factory, nella vendita della pur estrema Sagaris (in listino a fianco della Tuscan S): sei esemplari consegnati, un ottimo risultato per un modello estremamente di nicchia.

Prima la chiusura dello storico impianto produttivo di Blackpool, nel nord ovest dell'Inghilterra, poi la vendita del Marchio a un giovanissimo imprenditore russo, Nikolai Smolensky, qualche timido tentativo di dimostrare il prosieguo dell'attività (furono prodotti dei disegni al computer di una fantomatica nuova TVR Typhoon, prevista per Ginevra 2007) ma il finale fu molto triste: blocco della produzione all'inizio del 2007, liquidazione e poi il silenzio.

STRANI CAPANNONI...
Tutto inizia qualche giorno fa da una nuova discussione sul più accreditato forum TVR al mondo, ospitato presso il noto sito inglese Pistonheads.com, in cui compaiono curiose immagini di un anonimo capannone nelle campagne di Blackpool che reca in bella vista il logo TVR sopra l'ingresso principale. Accanto, una seconda immagine mostra l'inequivocabile "scheletro" di un nuovo capannone in costruzione che, si dice, appartiene a quello principale.

Si legge, nel forum, che proprio qui sta rinascendo l'attività della TVR. In questi spazi avrebbe ripreso vita un Design Studio, una sorta di Centro Ricerca e Sviluppo e da cui si sta orchestrando il ritorno sul mercato delle indiavolate berlinette britanniche. Da questa prima notizia, molti hanno cominciato ad approfondire, dando avvio a una rincorsa di voci, affermazioni, supposizioni, smentite.

LO STATO DELLE FONTI
Derek Smith di tvr-carclub ha confermato le notizie, affermando che lo stesso Nikolai Smolenski e David Oxley, ex Managing Director di TVR, sarebbero coinvolti nel progetto. Aggiunge che i fantomatici artefici di questa ancor più fantomatica rinascita avrebbero già accordi con un'azienda del Kent per la fornitura di motori, ma non è ancora chiaro esattamente DOVE le auto verrebbero costruite.
Un ex-dipendente dello stabilimento di Blackpool, rimasto anonimo, ha dichiarato che nel sito recentemente scoperto sarebbero al lavoro in gran segreto circa una decina di persone, attualmente impegnate nello sviluppo di due macchine. Ma un altro dipendente ha negato qualsiasi tentativo da parte del brand di ritornare a nuova vita.

I fans TVR, dal canto loro, restano scettici e, come San Tommaso, aspettano di vedere con i loro occhi cosa succederà.

[Via tvrblog.blogspot.com]

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Curiosità , Tvr


Top