dalla Home

Curiosità

pubblicato il 15 gennaio 2018

FCA mira a raddoppiare gli utili entro 5 anni

Con Jeep si aspira a conquistare il 20% del mercato globale dei SUV entro 5 anni

FCA mira a raddoppiare gli utili entro 5 anni

FCA punta a raddoppiare gli utili entro 5 anni grazie alla spinta del marchio Jeep, che ha tutte le carte in regola per conquistare il 20% del mercato globale dei SUV con oltre 5 milioni di veicoli all'anno. Sergio Marchionne, amministratore delegato di FCA, cavalca l'onda della riforma fiscale di Donald Trump rinforzando l'immagine del gruppo negli Stati Uniti; sono già stati annunciati infatti investimenti per circa un miliardo di dollari (arriva così a 10 miliardi di dollari l'investimento del gruppo negli USA a partire dal 2009) e un bonus di 2 mila dollari per i dipendenti americani. 2.500 nuovi posti di lavoro verranno creati inoltre dallo spostamento dell'impianto di produzione del pick-up Ram Heavy Duty a Warren, in Michigan.

FCA e mobilità elettrica

Questi recenti annunci hanno spinto in borsa il titolo FCA: le azioni sono aumentate del 2% raggiungendo quota 19,50 euro, poco al di sotto del massimo mai registrato di 19,65 euro. Marchionne, insieme con il gruppo, riconosce l'importanza della mobilità elettrica per il prossimo futuro, tanto da prevedere che la metà delle auto che verranno prodotte nel 2025 andranno ad elettroni. Anche FCA, infatti, vuole farsi largo in questo settore e, proprio con Jeep, ha intenzione di lanciare una Wrangler completamente elettrica nel 2020.

Le strade si dividono

Marchionne, presente a Detroit in occasione del NAIAS (North American International Auto Show), ha confermato inoltre l'intenzione di lasciare la guida del gruppo FCA nel 2019, dopo oltre quindici anni al vertice. "Se vuoi farlo bene ti consuma. Sono stanco e voglio fare qualcos’altro" afferma, riferendosi al business delle quattro ruote. Il successore verrà scelto internamente, con i sondaggi che vedono il testa a testa tra Alfredo Altavilla, responsabile delle attività europee del gruppo, e Mike Manley, capo di Jeep. Marchionne non esclude la permanenza in Exor, holding di proprietà della famiglia Agnelli, mentre manterrà il suo ruolo di presidente e AD della Ferrari ancora fino al 2021.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , infrastrutture


Top