dalla Home

Attualità

pubblicato il 12 gennaio 2018

FCA investe negli USA più di un miliardo di dollari

I truck RAM saranno prodotti in Michigan e i dipendenti americani avranno un bonus di 2.000 dollari

FCA investe negli USA più di un miliardo di dollari
Galleria fotografica - Warren Truck Assembly PlantGalleria fotografica - Warren Truck Assembly Plant
  • Warren Truck Assembly Plant - anteprima 1
  • Warren Truck Assembly Plant - anteprima 2
  • Warren Truck Assembly Plant - anteprima 3
  • Warren Truck Assembly Plant - anteprima 4
  • Warren Truck Assembly Plant - anteprima 5
  • Warren Truck Assembly Plant - anteprima 6

FCA investe negli Stati Uniti. In una nota del Gruppo si annuncia come la riforma fiscale approvata alla fine delle scorso anno abbia dato un incentivo ad allargare la produzione negli USA. Il primo passo sta nella conferma dell’investimento da un miliardo di dollari nel Warren Truck Assembly Plant in Michigan che produrrà, a partire dal 2020, le versioni pesanti dei modelli RAM (pick-up e truck) che attualmente sono delocalizzati a Saltillo in Messico. La seconda notizia è che FCA distribuirà un bonus di 2.000 dollari per tutti i 60mila dipendenti stipendiati negli USA con l’esclusione dei dei cosiddetti “senior leader”.

2.500 posti di lavoro

L’investimento nel Warren Truck Assembly Plant sia aggiunge anche quello annunciato circa un anno fa che comportava un impegno nell’espandere in quell’impianto e in Ohio la produzione di alcuni modelli Jeep come la Wagoneer e la Grand Wagoneer. L’impianto messicano di Saltillo, nel momento in cui perderà RAM, sarà dedicato alla produzione di veicoli commerciali e industriali per il mercato Globale. Per sostenere la crescita dello stabilimento in Michigan verranno creati ulteriori 2.500 posti di lavoro in aggiunta quelli annunciati nel gennaio 2017.

2.000 dollari a ciascun dipendente

Il bonus annunciato di 2.000 dollari rappresenta, sempre secondo la nota del Gruppo, un riconoscimento al contributo dei dipendenti ai successi della Compagnia e verrà erogato nel secondo quarto del 2018, aggiungendosi ad eventuali premi di produzione o quote di profitto già maturate. "Questi annunci riflettono il nostro costante impegno nei confronti dell'industria degli Stati Uniti e dei dipendenti che hanno contribuito al successo di FCA", ha affermato Sergio Marchionne, A.D. di FCA. "È giusto che i nostri dipendenti condividano i risparmi generati dalla riforma fiscale (di Trump n.d.R) e riconosciamo il miglioramento del contesto economico degli Stati Uniti investendo di conseguenza".

Autore:

Tag: Attualità , auto americane , auto europee , torino


Top