dalla Home

Curiosità

pubblicato il 17 aprile 2008

Genesis e The Who suonano Ford Focus

I leader delle due band interpretano un brano inedito con gli strumenti dello spot

Genesis e The Who suonano Ford Focus
Galleria fotografica - La musica di Ford con Genesis e The Who per beneficenzaGalleria fotografica - La musica di Ford con Genesis e The Who per beneficenza
  • La musica di Ford con Genesis e The Who per beneficenza - anteprima 1
  • La musica di Ford con Genesis e The Who per beneficenza - anteprima 2
  • La musica di Ford con Genesis e The Who per beneficenza - anteprima 3

Vi ricordate l'orchestra composta da "autentici strumenti Ford", realizzati smontando una Ford Focus nuova di zecca? Poco tempo fa vi avevamo svelato i retroscena dello spot che ha fatto il giro delle televisioni di mezzo mondo. Ebbene, questi preziosi "pezzi unici" non sono andati perduti, anzi, sono finiti tra le mani di prestigiosi artisti del calibro di Mike Rutherford (fondatore dei Genesis) e Kenney Jones (The Who).

L'occasione è un'iniziativa di beneficenza. Per raccogliere fondi da destinare alla "Teenage Cancer Trust", è stata composta un'inedita melodia, chiamata Six O'Clock e scritta da Richard Watson, che è stata interpretata dai due giganti del rock in una conice d'eccezione come la Royal Albert Hall. Dalla registrazione dell'evento non è nato soltanto un brano in vendita nei negozi di dischi britannici, ma anche un video scaricabile da timesonline.co.uk/carparts, una pagina web accompagnata dall'appello della Fondazione a lasciare una donazione per aiutare la ricerca contro il cancro.

Sul palco, insieme a Mike Rutherford e Kenney Jones, c'erano i giovani talenti della National Symphony Orchestra che, oltre a Six O'Clock, hanno eseguito in chiave Ford una serie di brani a metà strada tra il rock e il pop. Il prossimo passo sarà una vera e propria tournée in Gran Bretagna che verrà trasmessa in diretta tv a livello nazionale e che avrà come tappe straordinari palcoscenici quali il "The Hospital Club" di Londra il 17 e 19 aprile, il Fruit Market di Glasgow dal 24 e 26 aprile e la St. George's Hall di Liverpool dal 9 all'11 maggio. Ogni giorno il concerto durerà dalle 11 del mattino alle 18 del pomeriggio ed oltre alla musica di Ford ci sarà quella di alcuni gruppi emergenti.

Da dov'è nata l'idea di questo tour? Dal "dubbio popolare che gli strumenti fossero un falso", si legge in una nota. "Vedere per credere", insomma. Alla fine del tour sarà inoltre offerta al pubblico la possibilità di portarsi a casa gli strumenti - tutti rigorosamente autografati da Rutherford e Jones - partecipando ad un'asta. Il ricavato sarà ovviamente devoluto in beneficenza.

Autore:

Tag: Curiosità , Ford , spot pubblicitari , VIP , aste , dall'estero


Top