dalla Home

Mercato

pubblicato il 10 gennaio 2018

Porsche, il 2017 in Italia è da record

Sono 5.535 le Porsche consegnate lo scorso anno, con la Macan in testa: 2.640 unità

Porsche, il 2017 in Italia è da record
Galleria fotografica - Porsche, la gamma modelli 2017Galleria fotografica - Porsche, la gamma modelli 2017
  • Porsche, la gamma modelli 2017 - anteprima 1
  • Porsche, la gamma modelli 2017 - anteprima 2
  • Porsche, la gamma modelli 2017 - anteprima 3
  • Porsche, la gamma modelli 2017 - anteprima 4
  • Porsche, la gamma modelli 2017 - anteprima 5
  • Porsche, la gamma modelli 2017 - anteprima 6

Pensare a Porsche, per molti, equivale a immaginare una 911, forse LA Porsche per antonomasia. I tempi però cambiano, il mercato chiede altro ed è violentemente ghiotto di SUV. Una voracità che ha visto accogliere con successo la Porsche Cayenne prima (2002) e la Macan poi (2013). Proprio quest’ultima ha contribuito in maniera sostanziale, con 2.640 unità vendute (+4%), al raggiungimento del record storico per Porsche Italia: 5.534 vetture consegnate nell’arco del 2017, con un incremento superiore al 7% rispetto al 2016. Mai la Casa di Stoccarda aveva fatto meglio nello Stivale e di base tutti i modelli hanno fatto registrare incrementi nelle vendite, dalla 911 (+2%) alla Panamera (+270%).

La rincorsa della Cayenne

Da pensare che tale risultato è stato ottenuto con in mezzo il cambio di generazione della Porsche Cayenne (848 unità -27%), presentata pochi mesi fa e da poco entrata a listino, e con la Macan con ormai quasi 4 anni sulle spalle. Con le vendite della Cayenne a pieno regime i numeri sarebbero potuti essere ancora migliori. C’è però ancora tutto un 2018 da attraversare, consolidando l’ottimo risultato ottenuto lo scorso anno. Ad aiutare le vendite potrebbe pensarci anche la nuova Panamera Sport Turismo, l’inedita versione station wagon della super berlina tedesca. Modelli che vedono aumentare la quota di motorizzazioni ibride: nel 2017 il 35% delle vendite aveva la doppia motorizzazione benzina/elettrico.

Uno sguardo al domani

Detto che il 2018 rappresenterà un anno di transizione, senza grosse novità a listino, l’attenzione di Stoccarda è tutta per il 2019, una sorta di anno zero per Porsche. Tra poco più di un anno infatti arriverà la Porsche Mission E, la prima auto elettrica della Cavallina, seguita a ruota dalla nuova generazione della 911, sigla progetto 992. Due modelli fondamentali per la Casa tedesca che da una parte dovrà tenere fede al proprio passato, dall’altra guardare necessariamente a un basato sull’elettrificazione.

Autore:

Tag: Mercato , Porsche , auto europee


Top