dalla Home

Mercato

pubblicato il 16 aprile 2008

Chrysler potrebbe produrre le Alfa Romeo negli USA

Trattative già in fase avanzata secondo un giornale tedesco

Chrysler potrebbe produrre le Alfa Romeo negli USA

L'intervista rilasciata da Sergio Marchionne al Financial Times lo scorso 24 marzo aveva anticipato già molto: Alfa Romeo tornerà a vendere negli Stati Uniti e lo farà cercando un partner fra le "big three" per produrre le auto direttamente in loco.

Di queste ore è l'indiscrezione, pubblicata dal giornale tedesco Handelsblatt e ripresa dalla Reuters, secondo cui il Gruppo Fiat starebbe già in trattativa con Chrysler per affidare al Costruttore americano la produzione delle Alfa Romeo destinate al mercato statunitense.

Non c'è alcuna ufficialità: "si tratta di speculazioni" a detta di un portavoce Chrysler mentre la Fiat non ha commentato la notizia. Una tale ipotesi di accordo è comunque plausibile: Chrysler, controllata dal fondo Cerberus, è infatti alla ricerca di alleanze strategiche per sviluppare nuovi modelli (è di ieri l'accordo con Nissan per la costruzione una nuova auto compatta), condividere tecnologie e razionalizzare i costi di produzione. In tal senso una Fiat decisa ad entrare nel mercato americano potrebbe essere il partner più indicato: la Casa torinese avrebbe la possibilità di utilizzare alcuni stabilimenti Chrysler attualmente fermi a seguito dei tagli alla produzione del Gruppo americano e potrebbe contare da subito sulla capillare rete di vendita preesistente.

Autore: Redazione

Tag: Mercato


Top