dalla Home

Eventi

pubblicato il 11 aprile 2008

Fiat 500 alla Liege-Brescia-Liege

Il prossimo 11 luglio si ripete lo storico evento

Fiat 500 alla Liege-Brescia-Liege
Galleria fotografica - Fiat 500 alla Liege-Brescia-LiegeGalleria fotografica - Fiat 500 alla Liege-Brescia-Liege
  • Fiat 500 alla Liege-Brescia-Liege	   - anteprima 1
  • Fiat 500 alla Liege-Brescia-Liege	   - anteprima 2

Nel 1958, un manipolo di arditi automobilisti si cimentò in una difficile sfida: percorrere oltre 2.000 miglia (circa 3.300 km) con city-cars e microvetture, dalla cilindrata massima di 500 cc, su un tortuoso e complesso percorso che prevedeva un percorso ad anello con partenza ed arrivo nella città belga di Liegi, e il passaggio per Brescia, attraverso impervi passi montani. La singolare competizione era fortemente di attualità: a soli due anni dalla crisi petrolifera di Suez, si voleva dimostrare che queste piccole vetture erano in grado di compiere gli stessi tragitti delle loro "sorelle maggiori", con pari efficacia. Presero parte all'evento una trentina di auto, ma soltanto tredici giunsero a destinazione: tra queste le 7 Fiat 500 iscritte, che giunsero rispettivamente prima, seconda, quarta, sesta, settima, nona e ultima.

Il prossimo 11 luglio, a 50 anni di distanza, lo storico evento sarà ripetuto, a cura di ClassicRallyPress
e con il supporto della Royal Motor Union di Liegi, che si occupò di coordinare la corsa del 1958. La partecipazione alla gara è aperta alle vetture all'epoca in produzione, con premi per classi di cilindrata (250 cc, 350 cc, 425 cc e 500 cc); c'è anche una categoria supplementare, denominata "Spirit" (auto fino a 700 cc, modelli prodotti fino al 1968), a sua volta suddivisa per cilindrata.

La corsa riproporrà il medesimo tracciato di circa 2.000 miglia, ma distribuito nell'arco di una decina di giorni, passando per Liegi, Karlsruhe, Monaco, Cortina d'Ampezzo, Lubiana, Bolzano, Brescia, Bolzano, Monaco, Karlsruhe e Liegi, e attraversando passi montani quali lo Stelvio, il Gavia, il Vrsic in Slovenia. Tra le vetture iscritte si trovano nomi molto noti agli appassionati di microcar storiche: Messerschmitt, Vespa, Goggomobil, Heinkel, Zundapp e anche BMW Isetta, vettura tornata recentemente di attualità.
.
Ovviamente non potrà mancare un gruppo di Fiat 500, la vettura vincitrice dell'edizione storica della Liegi-Brescia-Liegi: la manifestazione prevede l'impegno diretto di Fiat, che fornirà veicoli di cortesia per gli organizzatori, e che farà seguire le 500 storiche da una bisarca di nuove Fiat 500, destinate agli equipaggi eventualmente "appiedati"... Appuntamento, dunque, a luglio, per sapere se le 500 concederanno... il bis, o se verranno sconfitte da altre indomabili "micro-avversarie".

Autore: Sergio Chierici

Tag: Eventi , Fiat , fiat 500 , auto storiche , raduni


Top