dalla Home

Curiosità

pubblicato il 12 dicembre 2017

Concept MOIA, elettrica condivisa per abbattere il traffico

Con vetture a batteria per 6 passeggeri, la startup del Gruppo Volkswagen ha progetti ambiziosi

Concept MOIA, elettrica condivisa per abbattere il traffico
Galleria fotografica - Concept MOIAGalleria fotografica - Concept MOIA
  • Concept MOIA - anteprima 1
  • Concept MOIA - anteprima 2
  • Concept MOIA - anteprima 3
  • Concept MOIA - anteprima 4
  • Concept MOIA - anteprima 5
  • Concept MOIA - anteprima 6

Il futuro della mobilità potrebbe essere fatto di auto elettriche che trasportano parecchie persone in vetture condivise per ridurre il traffico: queste almeno le intenzioni di MOIA, sussidiaria del Gruppo Volkswagen. L'azienda, con sede a Berlino, Amburgo e Helsinki, sviluppa i propri servizi di mobilità cooperando con città e trasporto pubblico: sta sviluppando il ride pooling, grosso modo traducibile come auto di gruppo, condivisa, in modo da ridurre drasticamente congestione stradale e smog. Ecco perché la società ha presentato il concept MOIA al TechCrunch di Berlino, una vettura elettrica per 6 passeggeri. "Nel 2018 saremo pronti per lanciare il nostro concept di ride pooling a livello internazionale e per fare i primi passi verso il nostro obiettivo di ridurre di un milione il numero di auto nelle principali città in Europa e negli Stati Uniti entro il 2025", ha affermato Ole Harms, CEO di MOIA. L'ecosistema, inclusa la concept MOIA, sarà avviato ad Amburgo a fine 2018. È disponibile anche un'App per prenotare e pagare MOIA, che mostra quali mezzi sono disponibili e quanto costerà il passaggio prima che il cliente prenoti il viaggio: un algoritmo raggruppa gli utenti con destinazioni simili in modo da sfruttare a pieno ogni auto.

Super comoda, dice l'azienda

Sono in molti a puntare sulle auto condivise: d'altronde, c'è chi pensa che il car sharing farà "estinguere" l'auto privata insieme ad altre formule, come il ride sharing. Di sicuro, per abbattere davvero il traffico, servono veicoli che facciano viaggiare i passeggeri nel comfort. In linea con questa filosofia, la concept MOIA ha interni disegnati con sedili singoli: stando all'azienda, c'è ampio spazio per le gambe e per raggiungere ogni posto con comodità. La vettura è stata sviluppata e disegnata esclusivamente per servizi di ride pooling: ogni passaggio deve essere piacevole, anche i passeggeri che non desiderano avere un "contatto" con gli altri utenti devono sentirsi a proprio agio a bordo. Insomma, convivenza nell'abitacolo sì, ma senza eccessi. I sedili hanno luci da lettura regolabili e porte USB, inoltre in ogni vettura è presente WiFi veloce. La porta automatica dovrebbe rendere semplice salire e scendere dal mezzo. E i bagagli? Possono essere riposti nell'apposito spazio a fianco del conducente.

I dati ufficiali

Stando alle informazioni ufficiali, la concept MOIA (Volkswagen Veicoli Commerciali e Volkswagen Osnabrück hanno pianificato, sviluppato e costruito la vettura in soli 10 mesi) ha un'autonomia di 300 chilometri secondo gli standard WLTP e può essere caricata fino all'80% in 30 minuti. Già da ottobre 2017, MOIA testa i suoi servizi sulle strade di Hannover e ha sviluppato ogni componente in tempo reale. Non resta che vederla all'opera per valutarne le vere potenzialità.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , auto elettrica


Top