dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 7 dicembre 2017

PSA e il consorzio EU-LIVE presentano il quadriciclo ibrido plug-in

Nel progetto, pensato espressamente per la città, ci sono anche Brembo, Continental e Samsung

PSA e il consorzio EU-LIVE presentano il quadriciclo ibrido plug-in
Galleria fotografica - PSA e consorzio EU-LIVE quadriciclo ibrido plug-inGalleria fotografica - PSA e consorzio EU-LIVE quadriciclo ibrido plug-in
  • PSA e consorzio EU-LIVE quadriciclo ibrido plug-in - anteprima 1
  • PSA e consorzio EU-LIVE quadriciclo ibrido plug-in - anteprima 2
  • PSA e consorzio EU-LIVE quadriciclo ibrido plug-in - anteprima 3
  • PSA e consorzio EU-LIVE quadriciclo ibrido plug-in - anteprima 4
  • PSA e consorzio EU-LIVE quadriciclo ibrido plug-in - anteprima 5
  • PSA e consorzio EU-LIVE quadriciclo ibrido plug-in - anteprima 6

Non ha ancora un nome preciso ma è già realtà. Stiamo parlando del quadriciclo progettato e sviluppato dal consorzio europeo EU-LIVE, che vede ha tra i protagonisti principali brand come PSA, Brembo e Continental. Tecnicamente si tratta di una soluzione di mobilità di categoria L5e, ma per farla breve possiamo inquadrarla come una concorrente della Renault Twizy. Lo stesso consorzio che l'ha progettata, infatti, la definisce come l'anello di congiunzione tra le due e le quattro ruote. Il powertrain è del tipo ibrido plug-in, composto da due motori elettrici che si trovano nelle ruote posteriori e un tradizionale propulsore a benzina. Così questo quadriciclo può viaggiare in modalità solo elettrica per 70 km, utilizzando le due unità propulsive sviluppate da Elaphe e Brembo, mentre la batteria e l'impianto elettrico a 48 volt sono stati progettati dalla Samsung.

In modalità ibrida plug-in, invece, la velocità massima è di 130 km/h e per raggiungerla il monocilindrico da 42 CV fornito da Peugeot Scooter dà il meglio di sé, per una autonomia totale di 300 km. La mobilità, dunque è totale, perché questo veicolo può circolare anche sulle autostrade e di conseguenza richiede il possesso della patente. Con 2,4 metri di lunghezza, 0,85 m di larghezza e le porte rotanti perpendicolari che facilitano il parcheggio, le dimensioni sono quelle di una maxi moto da turismo, rispetto a cui questo progetto può vantare la protettività e la comodità di una abitacolo con airbag, cinture e climatizzazione. Per quanto riguarda le curve, invece, questo mezzo piega in maniera simile a quella di uno scooter a tre ruote ma ha un controllo del rollio coperto da ben 13 brevetti di PSA, che riguardano anche componenti idraulici e sospensioni idropneumatiche. Quanto al prezzo e ai tempi di commercializzazione, infine, è ancora troppo presto per saperne qualcosa.

Autore: Redazione

Tag: Prototipi e Concept , auto ibride


Top