dalla Home

Home » Argomenti » Carburanti alternativi

pubblicato il 10 aprile 2008

Shell Eco-marathon Europe 2008

Anche l'Italia si prepara a tagliare il nastro di partenza

Shell Eco-marathon Europe 2008
Galleria fotografica - Shell Eco-marathon EuropeGalleria fotografica - Shell Eco-marathon Europe
  • Shell Eco-marathon Europe - anteprima 1
  • Shell Eco-marathon Europe - anteprima 2
  • Shell Eco-marathon Europe - anteprima 3
  • Shell Eco-marathon Europe - anteprima 4
  • Shell Eco-marathon Europe - anteprima 5

La sfida all'efficienza dei carburanti sta per tornare in pista. Dal 22 al 24 maggio prossimi 200 team, composti da studenti di Istituti Tecnici e Università provenienti da tutto il mondo, cercheranno di completare i giri del circuito consumando la minor quantità di carburante possibile. L'appuntamento è a Nogaro, in Francia, con la 24esima edizione della European Shell Eco-marathon.

Molteplici i record di efficienza energetica segnati nel corso della passata edizione. Il team francese Lycée St. Joseph La Joliverie di Nantes ha trionfato nella categoria Prototipi con un motore a combustione che ha permesso di percorrere una distanza di 3.039 km con un solo litro di carburante. Il team DTU Roadrunners della Technical University dalla Danimarca ha vinto la gara UrbanConcept con 306 km percorsi con un litro. Il team danese non solo è si è posizionato primo tra tutti i team che hanno impiegato motori a combustione, ma ha anche vinto il Climate Friendly Award1 con un record minimo di emissioni di CO2 pari a 9g/km, battendo così il record di 15g/km stabilito nell'anno precedente.

CHI PARTECIPA
L'edizione 2008 della Shell Eco-marathon promette di essere una delle più entusiasmanti tra tutte le competizioni sino ad oggi organizzate. Non soltanto il processo di selezione è stato più accurato, ma le richieste di partecipazione sono state numerosissime: più di 300. Il Comitato di Selezione di Shell ha approvato l'iscrizione di 200 team, diversi in termini di Paesi partecipanti, istituzioni educative, categorie di carburanti e tipologie di motori.

Nel dettaglio, parteciperanno 25 paesi, ovvero il 25% in più rispetto allo scorso anno. I nuovi concorrenti europei sono: Bulgaria (1 team), Ungheria (2 team), Ucraina (2 team) e Regno Unito (1 team). New entry extra europee: Iran (1 team) e Marocco (1 team).

Le categorie di mezzi che possono prendere parte alla gara sono due: Prototipi ed UrbanConcept. I primi sono i veicoli nati dalla creatività degli studenti che hanno un aspetto futuristico mirato ad ottenere il massimo in termini di efficienza. I secondi sono creati con criteri più convenzionali e quindi tendono ad assomigliare di più alle più automobili di serie. Quest'anno la loro presenza in gara sarà così distribuita: 75% Prototipi e 25% UrbanConcept (+40% rispetto allo scorso anno).

Le categorie di carburante saranno quattro: benzina, diesel, LPG e fonti energetiche alternative, come ad esempio idrogeno, GTL (gas naturale con il metodo Fischer-Tropsch) ed energia solare.

LA PRESENZA ITALIANA
Per il nostro Paese sono stati scelti 8 team: Energy and Motion, ITIS "Alessandro Rossi" di Vicenza; Co.Ma, Liceo F.Corradini di Thiene (VI); H2polito - molecole da corsa, Politecnico di Torino; Team Zero C, ITIS "Leonardo Da Vinci" di Carpi (MO); Xteam, Fondazione Politecnico di Milano; Faenza ITI racing, ITIP "L.Bucci" di Faenza (RA); SenzaBenza, IPSIA A.Ferrari di Maranello e Diamond Style Team, Sapienza - Dipartimento di Industrial design Roma.

Quest'ultimo ha partecipato alla scorsa Shell Eco-marathon con il prototipo LV 50, che ha percorso ben 102.5 km con appena un litro di benzina. Per questa nuova edizione lo stesso team sta lavorando alla creazione di una vettura "Superleggera".

Autore:

Tag: Eventi , carburanti alternativi


Top