dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 9 aprile 2008

Autobahn limitate

120 km/h di velocità massima nel Land di Brema. Ma è solo l'inizio.

Autobahn limitate

Dopo le indiscrezioni di qualche giorno fa la notizia è stata confermata. Sulle autobahn tedesche arrivano i primi limiti di velocità. Primi, perché per ora il provvedimento riguarda soltanto il Land di Brema, il più piccolo della Germania. E' qui che le autorità locali hanno deciso di introdurre la norma dei 120 km/h su tutte le sue autostrade, che si estendono solo per 60 km.

Alla base della decisione non c'è tanto il problema della sicurezza stradale quanto l'impatto ambientale dei veicoli che viaggiano a forte velocità. Insomma anche il mito delle autobahn senza limiti, sede di tanti test automobilistici, inizia a vacillare. In realtà già in diversi tratti la velocità è controllata, così come la distanza di sicurezza: chi sgarra non passa inosservato all'occhio delle telecamere.

Ma perché la Germania è l'unico paese in Europa e dove non ci sono limiti? Perché esiste una velocità raccomandata di 130 km/h, perché la divisione delle corsie è ferrea, e ai camion non è permesso sorpassare se non procedono ad almeno 20 km in più di chi li precede, perché le condizioni dell'asfalto e del manto stradale in generale sono soggette ad una manutenzione costante. Uno studio del 2005 confermava come la mortalità e gli incidenti siano calati nel corso degli anni.

Forse non tutti ricordano che i limiti di velocità vennero introdotti anche in Italia soltanto dopo il 1973, in seguito allo shock petrolifero. Nel 1977 una riforma cambiò il sistema con un meccanismo in base alle cilindrate che variava dai 110 ai 140 km/h. Nell'88 l'allora ministro Ferri (che poi venne pizzicato qualche anno dopo a 150 km/h sulla sua auto blu) li abbassò a 110 km/h e nel 1989 ci fu la definitiva standardizzazione a 130. Ora la tendenza europea è quella di unificare il limite, ed è per questo che le pressioni sulla Germania aumentano.

Autore: Davide Barcarelli

Tag: Attualità , sicurezza stradale , inquinamento , dall'estero


Top