dalla Home

Novità

pubblicato il 29 novembre 2017

Dossier Salone di Los Angeles 2017

Nuova Mercedes CLS, berlina coupé atto terzo

Addio spigoli, calandra rovesciata e nuovi motori "6 in linea", anche mild hybrd a 48 volt

Nuova Mercedes CLS, berlina coupé atto terzo
Galleria fotografica - Nuova Mercedes CLSGalleria fotografica - Nuova Mercedes CLS
  • Nuova Mercedes CLS - anteprima 1
  • Nuova Mercedes CLS - anteprima 2
  • Nuova Mercedes CLS - anteprima 3
  • Nuova Mercedes CLS - anteprima 4
  • Nuova Mercedes CLS - anteprima 5
  • Nuova Mercedes CLS - anteprima 6

La nuova Mercedes CLS è una delle regine del Salone di Los Angeles e con questa sua terza generazione vuole ribadire il suo ruolo di protagonista in quel segmento delle berline coupé che ha inventato ben tredici anni fa. Dopo di lei abbiamo visto nascere la BMW Serie 6 Gran Coupé, l'Audi A7 Sportback e pure la "sorellina" Mercedes CLA, ma la CLS resta comunque un classico fra le grandi berline di lusso, una vettura di nicchia che ora si appoggia a tratti stilistici più moderni, a motori rinnovati e a tecnologie di nuova generazione. Innanzi tutto si nota la calandra anteriore in stile Mercedes-AMG GT, quella con la griglia che si allarga verso il basso, poi la forte somiglianza "arrotondata" con le ultime Classe S e Classe E, mentre resta confermata la forma sfuggente del padiglione che si integra nel terzo volume di coda in puro stile coupé e quattro porte. Per vedere la nuova Mercedes CLS sul mercato occorrerà aspettare fino a marzo 2018.

Ridotta alle linee essenziali

Nelle parole del suo designer, Gorden Wagener, la nuova Mercedes CLS resta "un'icona di design", ma questa volta la vettura è stata "ridotta alle sue linee essenziali", dove spicca la mascherina del radiatore Matrix a una lamella, tipica dei coupé della Stella, i fari molto piatti e larghi e una linea di cintura alta e tesa che lascia come sempre i finestrini senza cornici e riduce volutamente e linee e spigoli. Anche le luci posteriori sdoppiate, con effetto 3D a LED con retroilluminazione edge light, contribuiscono a creare il nuovo stile della coda che ha la targa nel paraurti e la Stella al centro del cofano bagagliaio. Il tutto con un'aerodinamica eccellente che porta il Cx a 0,26.

Un unico grande display in plancia

A dominare l'abitacolo della nuova Mercedes CLS c'è una plancia a forte sviluppo orizzontale e raccordata con le portiere che ospita bocchette di areazione illuminate e a forma di turbina. A richiesta è possibile arricchire la plancia con un display widescreen ad alta risoluzione composto da due schermi da 12,3" sotto un unico vetro di copertura che è configurabile a piacere e ospita sia strumentazione che infotainment. L'illuminazione di bordo è personalizzabile su 64 colori e può seguire anche il livello di temperatura impostata a bordo. I sedili per i cinque passeggeri sono realizzati appositamente per la nuova CLS e anche i due esterni dalla fila posteriore sono sagomati come quelli davanti per somigliare a singoli elementi sportivi; fra gli optional ci sono anche gli schienali ribaltabili nel rapporto 40/20/40 che ampliano all'occorrenza il vano bagagli da 520 litri. Un altro elemento esclusivo della Mercedes CLS è la gestione del comfort di bordo Energizing che regola in vario modo climatizzazione, profumazione, sedile, luci, audio e funzione massaggio. I sei programmi selezionabili sono Freschezza, Calore, Vitalità, Piacere, Benessere e Training, quest'ultimo con tre tipi di allenamento: distensione muscolare, attivazione muscolare e balance.

Un benzina e due Diesel, tutti a 6 cilindri in linea

Al momento del lancio i motori disponibili sono un benzina con tecnologia mild hybrid EQ Boost a 48 volt e due Diesel, tutti a sei cilindri. In ordine potenza troviamo come modello d'ingresso la Mercedes CLS 350 d 4Matic, sei cilindri in linea Diesel 2.925 cc, 286 CV e 600 Nm che promette uno scatto da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi e un consumo combinato di 5,6 l/100 km. Un gradino più in alto si posiziona la Mercedes CLS 400 d 4Matic con lo stesso motore a gasolio portato a 340 CV e 700 Nm: in questo caso lo scatto 0-100 scende a 5,0 secondi e il consumo rimane invariato. Entrambe le motorizzazioni Diesel della nuova CLS sfruttano il processo di combustione con incavo a gradino, la sovralimentazione con turbocompressore a gas di scarico a doppio stadio e, per la prima volta, l'utilizzo del sistema di comando valvole variabile Camtronic. Un nuovo sei cilindri a benzina di di 2.999 cc con elettrificazione EQ Boost (motorino d'avviamento/alternatore integrato), filtro antiparticolato e rete di bordo a 48V viene montato sulla CLS 450 4Matic che sviluppa 367 CV e 500 Nm, più 22 CV e 250 Nm forniti per breve tempo dal motore elettrico. Il sistema EQ Boost serve quindi a coadiuvare il motore a benzina in fase di accelerazione, ripresa e nella modalità "Sailing" a velocità costante, promettendo le prestazioni di un 8 cilindri da un 6 cilindri. Il tempo di accelerazione da 0 a 100 è pari in questo caso a 4,8 secondi e il consumo combinato a 7,5 l/100 km.

Tre tipi di assetto, anche con sospensioni pneumatiche

Nella dotazione di serie della nuova Mercedes CLS ci sono i fari a LED High Performance, i cerchi in lega da 18", sistema antisbandamento, display multimediale da 12,3" e rilevamento automatico del limite di velocità, i servizi Mercedes me connect e modulo di comunicazione con LTE, l'Attention Assist e la protezione occupanti Pre-Safe. Fra gli equipaggiamenti a richiesta si segnala invece il pacchetto sistemi di assistenza alla guida con cruise control adattivo Distronic, assistenza allo sterzo attivo, assistenza alla frenata attiva, oltre alla luce abbagliante Ultra Range dei fari Multibeam LED e tre diverse tipologie di assetto. Di base la nuova CLS ha infatti sospensioni meccaniche con avantreno a quattro bracci e asse posteriore a cinque bracci, ma in opzione si può avere l'assetto Dynamic Body Control, sempre meccanico, con regolazione sulle modalità Comfort, Sport e Sport+ e anche l'assetto a sospensioni pneumatiche Air Body Control che può contare una più evoluta regolazione attiva degli ammortizzatori.

Edition 1 solo per il primo anno

Come da tradizione, per il primo anno di commercializzazione sarà disponibile anche l'esclusiva Mercedes CLS Edition 1 che ha finiture esclusive e un equipaggiamento completo. Da fuori si notano infatti le finiture esterne AMG Line con scritta Edition 1 sui parafanghi anteriori, la mascherina del radiatore Matrix con pin e inserti cromati opachi nella tonalità rame, i fari Multibeam LED e i cerchi in lega AMG da 20" verniciati in nero. Dentro ci sono gli interni Copper Art con sedili in pelle nappa nero pearl e parte centrale nel design a rombi con dettagli color rame e cuciture di contrasto color rame su consolle centrale, sedili, braccioli, plancia portastrumenti e rivestimenti delle porte. La nuova Mercedes CLS Edition 1 può essere abbinata a tutte le motorizzazioni disponibili.

Autore:

Tag: Novità , Mercedes-Benz , auto europee , los angeles , nuovi motori


Top