dalla Home

Curiosità

pubblicato il 23 novembre 2017

Parcheggio in doppia fila, in Israele si rischia il carcere

Un progetto di legge prevede che chi blocca una persona con la propria auto commette un reato penale

Parcheggio in doppia fila, in Israele si rischia il carcere

Vi immaginate un automobilista italiano che parcheggia in doppia fila e per questo finisce in carcere? Forse si eviterebbero molte discussioni e pure alcune risse in strada, ma i tribunali delle nostre metropoli potrebbero andare in tilt a causa di questa pessima abitudine. Per risolvere questo problema che non è solo italiano si è mosso ora il parlamento di Israele che con un progetto di legge intende trasformare il parcheggio in doppia fila in un reato penale, punibile con una multa o la reclusione fino a due anni. Insomma, se la proposta passata al primo scrutinio lunedì scorso a Gerusalemme dovesse diventare legge, chi bloccherà con la sua auto un'altra auto parcheggiata commetterà un illecito penale esattamente come chi guida in stato di ebbrezza.

La decisione del governo israeliano di usare il pugno di ferro contro la piaga del parcheggio in doppia fila è stata presa perché attualmente le leggi dello Stato ebraico non offrono strumenti dissuasivi adatti alle forze dell'ordine e alla polizia municipale. Una volta approvata definitivamente la nuova legge sul parcheggio in doppia fila sarà applicato sia ai parcheggi pubblici che a quelli privati come ad esempio quelli dei complessi residenziali, ma anche alle auto che in qualche modo bloccano il traffico o sono parcheggiate in posizioni pericolose. Michael Malchieli, uno dei parlamentari israeliani promotori della proposta di legge, commenta così l'iniziativa: "Non possiamo permettere che una persona venga bloccata da un'altra senza che le forze dell'ordine possano intervenire. Chiunque sia stato costretto ad aspettare per ore l'automobilista che lo blocca può capire. Chi verrà multato ci penserà due volte prima di rifarlo".

Autore:

Tag: Curiosità , codice della strada , dall'estero , multe , parcheggio


Top