dalla Home

Curiosità

pubblicato il 22 novembre 2017

Aston Martin Vantage, un nuovo design che fa discutere

La nuova coupé sportiva di Gaydon stravolge le carte in tavola per quanto riguarda lo stile e nel mirino ha Porsche 911 e non solo

Aston Martin Vantage, un nuovo design che fa discutere
Galleria fotografica - Nuova Aston Martin VantageGalleria fotografica - Nuova Aston Martin Vantage
  • Nuova Aston Martin Vantage - anteprima 1
  • Nuova Aston Martin Vantage - anteprima 2
  • Nuova Aston Martin Vantage - anteprima 3
  • Nuova Aston Martin Vantage - anteprima 4
  • Nuova Aston Martin Vantage - anteprima 5
  • Nuova Aston Martin Vantage - anteprima 6

C’è chi la trova bellissima e chi invece proprio non riesce a mandare giù quel frontale cattivo troppo cattivo. Altri celebrano l’arrivo del V8 biturbo di origine AMG, altri ancora celebrano il de profundis per la scomparsa dell’aspirato. In meno di 24 ore la nuova Aston Martin Vantage ha già creato discussioni tra appassionati e c’è già chi si chiede se James Bond ne apprezzerebbe le linee, oppure preferirebbe salire su una più elegante (e cara) BD11. Chissà, magari il prossimo film dedicato alla spia con licenza di uccidere darà una risposta.

Lo stile cambia

Le Aston Martin si sono sempre contraddistinte per il loro frontale, per quella mascherina sempre uguale, sobria eppure così personale. Anche l’esagerata One-77 non l’aveva abbandonato, limitandosi a modificarne le dimensioni. Poi è arrivata la Vulcan, ma a lei si poteva concedere uno stile di rottura, essendo una belva da pista. Chi avrebbe mai immaginato che la nuova Vantage si sarebbe ispirata a lei per quanto riguarda lo stile del frontale? C’è chi ci vede un qualcosa di Mazda o comunque uno stile vagamente “giapponese”, ad altri sembra quasi non terminato, come se mancasse qualcosa. C'è da dire che, in effetti, lo stile ormai ha lasciato spazio alla cattiveria. Discorso differente invece per la coda, il cui stile richiama vagamente quello della nuova Porsche 911, con la sottile fila di led che la attraversa per intero. C’è poi il discorso colore: il Lime Essence delle prime foto ufficiali è davvero estremo e andando sul configuratore ufficiale si possono scegliere tinte più sobrie, come l’Appletree Green e l’effetto cambia, anche se quella bocca continua a rimanere spalancata.

Inghilterra-Germania

C’è poi la concorrenza che, viste le premesse, ha in prima fila la Porsche 911, forse la sportiva più famosa del pianeta. Nella versione Turbo ha più cavalli (540 contro 510), più coppia (710 Nm contro 685) e la trazione integrale. Il listino parte da 182.712 euro. Se si vuole la trazione posteriore c’è la 911 GTS, con “appena” 450 CV e 550 Nm di coppia, venduta a 130.252 euro che, secondo indiscrezioni, dovrebbe il prezzo della nuova Vantage. Sempre dalla Germania arriva l’Audi R8. Anche in questo caso la potenza è maggiore (540 CV) mentre la coppia è inferiore (540 Nm). La trazione è integrale e il prezzo di partenza è di 173.000 euro. C’è poi la “cugina” Mercedes AMG-GT, disponibile con potenza compresa tra 476 e 585 CV. La trazione è rigorosamente posteriore e i prezzi viaggiano tra 129.700 e 179.390 euro. Ha invece passaporto inglese la McLaren 540: 540 CV e 540 Nm di coppia, per un prezzo di 167.800 euro.

 

Autore:

Tag: Curiosità , Aston Martin , auto europee , auto inglesi


Top