dalla Home

Eventi

pubblicato il 20 novembre 2017

Dossier Milano AutoClassica 2017

FCA, a Milano AutoClassica il lato "wild" della collezione Heritage

L'esposizione "Epic Journeys" celebra alcune delle Fiat, Lancia e Alfa Romeo più avventurose di sempre

FCA, a Milano AutoClassica il lato "wild" della collezione Heritage
Galleria fotografica - FCA Heritage a Milano AutoClassica 2017Galleria fotografica - FCA Heritage a Milano AutoClassica 2017
  • FCA Heritage a Milano AutoClassica 2017 - anteprima 1
  • FCA Heritage a Milano AutoClassica 2017 - anteprima 2
  • FCA Heritage a Milano AutoClassica 2017 - anteprima 3
  • FCA Heritage a Milano AutoClassica 2017 - anteprima 4
  • FCA Heritage a Milano AutoClassica 2017 - anteprima 5
  • FCA Heritage a Milano AutoClassica 2017 - anteprima 6

Tra le tante mostre che si trovano alla settima edizione di Milano AutoClassica (alla quale partecipiamo anche noi con i nostri #PerchéComprarla Classic LIVE), FCA Heritage ha deciso di portare il suo lato più "wild". La sua esposizione si chiama infatti Epic Journeys e raccoglie alcuni modelli storici, diventati ormai iconici, di Alfa Romeo, Lancia, Abarth e Fiat che hanno fatto la storia dell' "avventura made in Italy". E, tra queste, anche una Stelvio, il primo SUV di Alfa Romeo, che ne vuole scrivere una nuova pagina.

Fiat Campagnola, un record imbattuto da 66 anni

Una delle star dello stand Epic Journeys di FCA Heritage è sicuramente la Fiat Campagnola Alger – Le Cap del 1951, quella che ha battuto il record di velocità della traversata dell'Africa, da Città del Capo ad Algeri. Un'impresa terminata in 11 giorni, 4 ore e 54 minuti e ancora imbattuta dopo tutto questo tempo. La Campagnola, lo ricordiamo, è nata proprio come mezzo adatto a cavarsela in ogni situazione, essendo derivata dalla versione militare in dotazione all'Esercito italiano proprio a partire dagli Anni Cinquanta. Rimanendo in Casa Fiat, a Milano AutoClassica 2017 c'è anche la 131 Diesel Abarth "London-Sydney" del 1977. Preparata dai tecnici Abarth a partire dalla 131 Diesel per il Raid Londra-Sydney (durato la bellezza di 45 giorni e oltre trentamila chilometri), grazie a lei la 131 Diesel 2500, che montava lo stesso motore, poté contare di una grande spinta mediatica anche prima del suo lancio commerciale. Infine, ci sono due 500: la 60esimoanniversario, svelata proprio a Ginevra 2017, e la 500 Overland che ha affiancato i mezzi Iveco per l'undicesima edizione del celebre programma televisivo.

Lancia Delta e Alfa Stelvio, tradizione integrale

Il cuore degli appassionati si scalderà poi alla vista della Lancia Delta Integrale "Safari", quella che nel 1988 ha vinto il Rally Safari con Miki Biasion tra le mille difficoltà ed insidie che la competizione africana riserva sempre (una su tutte, l'"incontro" con una zembra che ha lasciato il segno sulla fiancata destra). Per quanto riguarda Alfa Romeo, invece, ci sono due modelli che vogliono rappresentare passato e presente del marchio di Arese, e infatti a distanziarle ci sono precisamente 60 anni. La Giulietta t.i. (turismo internazionale) è del 1957 e nel 2007 ha completato i 16.000 km della Pechino-Parigi. La Stelvio in colore Bianco Trofeo con il 2.2 diesel da 210 CV e trazione integrale Q4, invece, è "solo" del 2017 e ancora non ha avuto modo di registrare nuovi record, se non quello di velocità nella sua versione Quadrifoglio con il V6 benzina da 510 CV sul circuito del Nurburgring.

Autore:

Tag: Eventi , auto storiche


Top