dalla Home

Curiosità

pubblicato il 17 novembre 2017

Dallara vs Lotus, due scuole di leggerezza a confronto

Sfida a suon di tanti CV e pochi kg fra la Stradale e la Exige Cup 430, ma non solo...

Dallara vs Lotus, due scuole di leggerezza a confronto
Galleria fotografica - Dallara StradaleGalleria fotografica - Dallara Stradale
  • Dallara Stradale - anteprima 1
  • Dallara Stradale - anteprima 2
  • Dallara Stradale - anteprima 3
  • Dallara Stradale - anteprima 4
  • Dallara Stradale - anteprima 5
  • Dallara Stradale - anteprima 6

Il più famoso ingegnere dell'auto votato alla massima leggerezza e semplicità costruttiva per ottenere velocità e piacere di guida è stato di certo Colin Chapman, fondatore della Lotus, ma anche in Italia possiamo vantare un ingegnere altrettanto geniale nella dinamica dell'auto: è Giampaolo Dallara che per la prima volta mette il suo nome su un'auto di serie come la Stradale dopo essere diventato un mito con le auto da competizione. Se Chapman ha infatti diviso la sua vita e la sua attività imprenditoriale fra auto da corsa e stradali, Dallara si è concentrato prevalentemente sulle prime, senza però dimenticare brillanti eccezioni come Lamborghini Miura, KTM X-Bow o Alfa Romeo 4C. Il padre della Lotus amava condensare la propria filosofia costruttiva ultraleggera nel motto "Semplifica, poi aggiungi leggerezza" e diceva: "Aggiungere potenza ti rende più veloce in rettilineo; togliere peso ti rende veloce ovunque". A queste premesse si è sempre attenuto anche il genio italiano, al punto da presentare come sua prima auto a suo nome la Dallara Stradale che con 400 CV e 855 kg di peso promette di essere una delle sportive più strepitose e veloci di sempre. Per confrontare le due scuole di leggerezza non ci resta che confrontarla col meglio delle vetture "Made in Hethel", la nuovissima Lotus Exige Cup 430.

400 CV contro 436 CV, ma la Dallara è un peso piuma

Partiamo dai fondamentali: la Dallara Stradale ha un telaio monoscocca in carbonio e carrozzeria sempre in carbonio che ferma la bilancia a 855 kg, mentre la Lotus Exige Cup 430 utilizza l'ormai famoso chassis in estrusi di alluminio incollati e rivettati che limita il peso a quota 1.056 kg nella configurazione più leggera. Proseguendo con le cose importanti vediamo che la Dallara utilizza un motore quattro cilindri turbo di 2,3 litri da 400 CV e 500 Nm e per questo può vantare un rapporto peso/potenza di 2,1 kg/CV, mentre la Lotus monta il 3.5 V6 Supercharged da 436 CV e 440 Nm arriva a 2,4 kg/CV. In fatto di prestazioni velocistiche l'italiana e l'inglese sono però molto vicine perché se la Stradale tocca i 280 km/h e va da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi, la Exige Cup 430 non sta certo a guardare con i suoi 290 km/h e i 3,3 secondi da 0 a 100. Un confronto obbligatorio è anche quello delle misure esterne per capire se ci sono sostanziali differenze di proporzioni: la Dallara misura 4,18x1,87x1,04 metri e la Lotus 4,08x1,80x1,12 metri, vale a dire che l'emiliana costruita a Varano de' Melegari (PR) è leggermente più lunga, larga e bassa.

L'italiana costa di più, anche di un certa Caterham...

Andando su altri aspetti della dinamica di guida vediamo che la Dallara Stradale è stata sviluppata per pneumatici Pirelli e la Lotus Exige Cup 430 si affida invece a gomme Michelin. Entrambe hanno sospensioni a quadrilatero articolato a triangoli sovrapposti, con ammortizzatori a 3 vie, l'italiana con regolazione in altezza con sistema elettrico EPA. L'aerodinamica della Dallara è studiata per il massimo carico aerodinamico verticale che garantisce la migliore aderenza in pista e su strada, pari a ben 820 kg, mentre le ali e gli spoiler della Lotus non vanno oltre i 220 kg di "downforce". A livello di prezzo la Dallara Stradale richiede un esborso minimo di 183.000 euro (IVA inclusa) e la Lotus si ferma invece a 133.160 euro. A puro titolo di curiosità e come outsider un po' fuori dal tempo vogliamo anche segnalare un'auto che porta avanti "in purezza" la scuola ingegneristica di Colin Chapman, quella Caterham Seven 620 R che su una carrozzeria minimale - come la storica Lotus Seven - e un peso di appena 545 kg piazza un motore 2.0 turbo da 316 CV (1,7 kg/CV). La velocità massima di questo bolide in stile motociclistico è di 250 km/h e l'eccezionale tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h è pari a 2,9 secondi. Il prezzo di listino della Caterham Seven 620 R nel Regno Unito è di 51.990 sterline senza optional, pari al cambio odierno a quasi 58.000 euro.

Prezzo

➤ 133.160 euro - Lotus Exige Cup 430
➤ 183.000 euro - Dallara Stradale

Potenza

➤ 436 CV - Lotus Exige Cup 430
➤ 400 CV - Dallara Stradale

Peso

➤ 855 kg - Dallara Stradale
➤ 1.056 - Lotus Exige Cup 430

Rapporto peso/potenza

➤ 2,1 kg/CV - Dallara Stradale
➤ 2,4 kg/CV - Lotus Exige Cup 430

Velocità massima

➤ 290 km/h - Lotus Exige Cup 430
➤ 280 km/h - Dallara Stradale

Accelerazione 0-100 km/h

➤ 3,25 secondi - Dallara Stradale
➤ 3,3 secondi - Lotus Exige Cup 430

Carico aerodinamico verticale

➤ 820 kg - Dallara Stradale
➤ 220 kg - Lotus Exige Cup 430

Galleria fotografica - Lotus Exige Cup 430Galleria fotografica - Lotus Exige Cup 430
  • Lotus Exige Cup 430 - anteprima 1
  • Lotus Exige Cup 430 - anteprima 2
  • Lotus Exige Cup 430 - anteprima 3
  • Lotus Exige Cup 430 - anteprima 4
  • Lotus Exige Cup 430 - anteprima 5
  • Lotus Exige Cup 430 - anteprima 6

Autore:

Tag: Curiosità , auto italiane , auto inglesi


Top