dalla Home

Eventi

pubblicato il 17 novembre 2017

Dossier Motor Show 2017

Motor Show, rivoluzione: si torna alle origini

Spettacolo, contatto ravvicinato fra visitatori e motori, gare e tanto altro

Motor Show, rivoluzione: si torna alle origini
Galleria fotografica - Motor Show di Bologna 2016Galleria fotografica - Motor Show di Bologna 2016
  • Motor Show di Bologna 2016 - anteprima 1
  • La Motor Valley del Motor Show di Bologna 2016 - anteprima 2
  • Motor Show di Bologna 2016 - anteprima 3
  • Motor Show di Bologna 2016 - anteprima 4
  • Motor Show di Bologna 2016 - anteprima 5
  • Motor Show di Bologna 2016 - anteprima 6

Motor Show di Bologna, meno 15 giorni al via dell’edizione 2017. Ci saremo anche noi, in veste di media partner e di espositori (insieme ai nostri “cugini” di Motorsport) ed è arrivato il momento di andare a vedere cosa ci aspetta. Sport, spettacolo, intrattenimento, contatto ravvicinato con le auto e le moto (che ritornano dopo un’assenza che dura da circa 15 anni): questi saranno i punti di forza dell’evento che si terrà a Bologna Fiere dal 2 al 10 dicembre. Non si tratta di una novità in senso assoluto e più esperti lo sapranno: gli anni “d’oro” del Motor Show erano proprio all’insegna del divertimento, del rumore (dei motori) e del fumo (delle gomme).

Gare, esibizioni, test drive. Anche in piazza

L’inverno, si sa, è il periodo di riposo per il motorsport, ma l’Area 48 del Motor Show ha rappresentato, per molti anni, il risveglio della passione per piloti e spettatori. Quest’anno tornerà a essere tale grazie alla bellezza di 48 gare (numero non casuale), che vedono coinvolte auto da pista e da rally, con la chiusura in bellezza del memorial Bettega. Come se non bastasse, ci saranno anche tanti freestyler che terranno “naso all’insù” gli spettatori grazie alle loro evoluzioni a tutta adrenalina, a bordo di moto da cross ma anche di motoslitte. Sì, avete letto bene: motoslitte, che affronteranno le stesse rampe delle moto, in assenza di neve. Chi invece al Motor Show ci va (anche) per togliersi gli ultimi dubbi sull’auto da comprare, potrà recarsi nell’area test drive e, accompagnato dal personale, provare in prima persona le ultime novità di prodotto. Prodotto che sarà presente anche nella forma più classica di ogni salone dell’auto: in forma statica sugli stand. Va bene l’evento in Fiera, ma il Motor Show vuole essere vicino alla città: per questo motivo è stato pensato il Motor Show off: un’installazione in piazza Galbani, a Bologna, in cui i cittadini potranno vedere da vicino il futuro della mobilità secondo Hyundai, Tesla e Volvo.

Dalle storiche alle startup, passando per la F1

Il Motor Show vuole anche diventare un “ponte” fra passato e presente. Come? Dedicando grande spazio alle auto storiche e altrettanto alle startup e alle università, che discuteranno delle proprie idee e del proprio lavoro. Nel dettaglio, per quello che riguarda il passato, ci sarà un’area per l’esibizione e le gare delle auto storiche, F1 comprese; segnatevi poi “Passione Classica Racing”, che ospiterà, tra le altre cose, pezzi provenienti da musei e registri di marca. Delle F1 storiche vi abbiamo già detto qualcosa; se siete degli appassionati di sport a 2 e 4 ruote, sappiate che verrà allestito il concept espositivo denominato “The World of Motorsport”. Si troverà al padiglione 26 e qui le auto e le moto da corsa (Formula 1, Moto GP, GT, Rally, alcune delle quali sono protagoniste nell’Area 48) saranno presentate al pubblico tramite un allestimento che richiama quello dei box dei grandi circuiti mondiali.

Autore:

Tag: Eventi , bologna , motor show , saloni dell'auto


Top