dalla Home

Mercato

pubblicato il 15 novembre 2017

Auto a idrogeno, saranno 400 milioni nel 2050

A prevederlo sono alcune Case auto attraverso uno studio dell'Hydrogen Council

Auto a idrogeno, saranno 400 milioni nel 2050
Galleria fotografica - Le auto ad idrogenoGalleria fotografica - Le auto ad idrogeno
  • Le auto ad idrogeno - anteprima 1
  • Le auto ad idrogeno - anteprima 2
  • Le auto ad idrogeno - anteprima 3
  • Le auto ad idrogeno - anteprima 4
  • Le auto ad idrogeno - anteprima 5
  • Le auto ad idrogeno - anteprima 6

Non passa giorno senza una nuova previsione sul futuro dell'auto. Quella di oggi dice che nel 2030 il numero di auto a idrogeno circolanti nel mondo sarà compreso fra i 10 e 15 milioni, oltre a 500.000 autocarri, ma entro il 2050 questa cifra potrebbe salire fino a 400 milioni di auto fuel cell e 15/20 milioni di camion. Tutto questo nonostante un mercato al momento quasi inesistente e tutto da creare anche a livello di infrastrutture, ma molto promettente secondo l'Hydrogen Council che propone queste previsioni in un suo studio. Certo, l'indipendenza è un'altra cosa, ma stando al nuovo organismo di promozione dell'idrogeno che conta al suo interno vari gruppi industriali e marchi auto come Audi, BMW, Daimler, General Motors, Honda, Hyundai e Toyota, il ruolo di questo gas e delle celle a combustibile dovrà essere sempre maggiore, in aggiunta alle auto elettriche.

La stessa analisi dell'Hydrogen Council sottolinea come l'idrogeno utilizzato in diverse fasi industriali e non solo per i veicoli fuel cell possa contribuire per un 20% al raggiungimento degli obiettivi climatici stabiliti dagli Accordi di Parigi del 2015, ovvero i due gradi centigradi in più rispetto all'era pre industriale. Lo studio suggerisce che le auto elettriche non possono essere l'unica via per raggiungere i nuovi obiettivi, dato che ne servirebbero 80 milioni su strada più altri 80 milioni di ibride plug-in. Per chiarire il concetto l'Hydrogen Council dice: "Scommettere su di un'unica tecnologia per affrontare la sfida della decarbonizzazione dei trasporti può significare non solo mancare l'obiettivo in termini di emissioni, ma anche rischiare che gli sviluppi sperati non arrivino in tempo o non arrivino affatto".

Autore:

Tag: Mercato , idrogeno , infrastrutture , inquinamento


Top