dalla Home

Mercato

pubblicato il 14 novembre 2017

Affidabilità auto, la classifica 2017 di Consumer Reports

Gli esperti del magazine hanno elaborato le segnalazioni di guasti e malfunzionamenti riportate da oltre 400.000 statunitensi

Affidabilità auto, la classifica 2017 di Consumer Reports

I rapporti periodici stilati da Consumer Reports vengono attesi dalle case automobilistiche con la stessa ansia provata da uno studente al cospetto della sua pagella, perché il magazine ha una reputazione molto solida ed è in grado di influenzare chi è interessato all’acquisto di un nuovo modello. Non a caso l’indagine più recente è basata sulle valutazioni di oltre 400.000 automobilisti americani, che hanno fornito le loro impressioni su 640.000 vetture in loro possesso, indicandone i difetti riscontrati nei 12 mesi precedenti all’interno di 17 aree specifiche. Gli esperti di Consumer Reports hanno elaborato questa mole di informazioni e stilato l’edizione 2017 dell’Annual Reliability Survey, un enorme studio che ha l’intento di mettere in luce gli standard di affidabilità delle auto nuove e di quelle aggiornate in vendita negli Stati Uniti (molte disponibili anche in Europa).

Sono gli abbonati a valutare le auto di proprietà

Consumer Reports è un magazine pubblicato da un’organizzazione noprofit statunitense, che effettua test e comparazioni fra diversi prodotti evidenziandone punti di forza e debolezze. Il budget a disposizione della rivista è talmente elevato da permette ai suoi dipendenti di effettuare studi complessi o testare prodotti acquistati direttamente in negozio, assicurando quindi un livello di imparzialità maggiore rispetto ai magazine che ottengono smartphone, tv o elettrodomestici dai produttori. Per l’Annual Reliability Survey 2017 sono stati presi in considerazione i problemi di affidabilità riscontrati da 640.000 auto nei 12 mesi precedenti al sondaggio. Consumer Reports li ha suddivisi in 17 aree, pesandoli in rapporto alla gravità: i problemi gravi al motore influiscono sul giudizio finale diversamente rispetto a quelli al sistema multimediale.

Non lasciatevi tentare dall'effetto novità

Consumer Report ha ricevuto dalle 200 alle 400 valutazioni per ogni modello costruito all’interno di un anno preciso, ma non ha considerato le Alfa Romeo, Fiat, Genesis, Jaguar, Land Rover, Maserati, Mini, Mitsubishi e Smart perché le valutazioni recapitate non sono state abbastanza numerose. Il giudizio finale per ogni costruttore è un voto su scala 100: più il numero è alto e migliore sarà la valutazione. Il magazine sconsiglia di acquistare una vettura subito dopo l’arrivo negli autosaloni e suggerisce invece di aspettare qualche mese prima di metterla in garage. L’esempio citato a conferma della tesi è la Subaru Impreza, considerata molto affidabile nella classifica del 2016 ma assai peggiorata quest’anno: il nuovo modello, in vendita dopo l’uscita del vecchio rapporto, ha messo in luce problemi all’elettronica, alla radio e al bluetooth.

I 5 costruttori più affidabili

1. Toyota: 80 punti
2. Lexus: 77 punti
3. Kia: 71 punti
4. Audi: 68 punti
5. BMW: 62 punti
6. Subaru: 62 punti
7. Infiniti: 60 punti
8. Buick: 59 punti
9. Honda: 59 punti
10. Hyundai: 59 punti
11. Nissan: 53 punti
12. Mazda: 52 punti
13. Porsche: 50 punti
14. Mercedes: 47 punti
15. Ford: 45 punti
16. Volkswagen: 44 punti
17. Chrysler: 41 punti
18. Chevrolet: 39 punti
19. Acura: 38 punti
20. Jeep: 38 punti
21. Tesla: 37 punti
22. Lincoln: 33 punti
23. Volvo: 33 punti
24. Dodge: 32 punti
25. Ram: 30 punti
26. GMC: 28 punti
27. Cadillac: 26 punti

 

Autore: Redazione

Tag: Mercato , guida all'acquisto


Top