dalla Home

Novità

pubblicato il 31 marzo 2008

Subaru Tribeca Restyling

Così il SUV delle Pleiadi cambia faccia

Subaru Tribeca Restyling
Galleria fotografica - Subaru Tribeca model year 2008Galleria fotografica - Subaru Tribeca model year 2008
  • Subaru Tribeca model year 2008 - anteprima 1
  • Subaru Tribeca model year 2008 - anteprima 2
  • Subaru Tribeca model year 2008 - anteprima 3
  • Subaru Tribeca model year 2008 - anteprima 4
  • Subaru Tribeca model year 2008 - anteprima 5
  • Subaru Tribeca model year 2008 - anteprima 6

Oggi come oggi non è facile "fare un SUV". La maggior parte delle Case li offrono, di tutte le taglie e per tutti i gusti. Gli ambientalisti - e non solo - li criticano, ma molti altri automobilisti li vogliono: ergo, è un segmento di mercato che vale la pena presidiare.
Subaru si è buttata nella mischia nel 2005 e lo ha fatto a modo suo, progettando la Tribeca, un SUV di dimensione extra large, meccanicamente sofisticato e molto originale stilisticamente, forse troppo. E questo "troppo" non è stato digerito dai mercati. Da qui, a meno di due anni di distanza, l'esigenza di correggere il tiro per rendere giustizia ad un progetto altrimenti molto valido.

VIA IL NASONE
La cosa che più di tutte rendeva eccentrica (e discutibile) l'impostazione stilistica della Tribeca era il frontale arrotondato su cui campeggiava quella grande bocca centrale. Il restyling è intervenuto pesantemente sulla parte "ripulendola" di tutto questo: ora c'è una calandra convenzionale, squadrata e di dimensioni piuttosto importanti, due nuovi fari e un paraurti ridisegnato di conseguenza. Cambiamenti minimi si segnalano per le fiancate caratterizzate da una linea maggiormente rastremata e da nuovi cerchi in lega, e per la zona posteriore che adotta una fanaleria più filante.

NOVITA' SOTTO LA PELLE
Le innovazioni più importanti delle Tribeca 2008 le troviamo però sul fronte tecnico. Il motore cresce di cilindrata, da 3,0 a 3,6 litri, potenza (eroga 258 CV), ma ingombra e pesa meno. I tecnici Subaru hanno poi lavorato sulla curva di coppia che raggiunge un picco di 350 Nm a 4.000 giri/minuto ed è più lineare e sfruttabile. In questo senso un contributo ulteriore viene dato dalla nuova trasmissione automatico/sequenziale a 5 rapporti Sportshift E5-AT, la quale valorizza il boxer delle Pleiadi, garantendo un maggiore allungo, sconosciuto alla precedente versione. La trazione integrale è assicurata da una nuova gestione elettronica, che ha anche il compito di controllare la distribuzione della coppia motrice attraverso il programma VTD (Variable Torque Distribution System) partendo da una base di 45% all'anteriore e 55% al posteriore, per arrivare al 50-50% con il blocco totale.
Ancora non si parla di una motorizzazione a gasolio che sarebbe a dir poco raccomandabile per rendere l'auto interessante sul mercato europeo. L'unica consolazione è che la nuova Tribeca esce dalla fabbrica statunitense predisposta per essere convertita ad un'alimentazione a GPL.

FULL OPTIONAL
Alla Subaru erano pienamente consapevoli che, per far in modo di attrarre la più sofisticata clientela di questo segmento, il loro prodotto avrebbe dovuto primeggiare per equipaggiamento e qualità della vita di bordo.
Senza dilungarci sull'abbondante spazio offerto alle 7 persone accolte a bordo, l'ambiente interno è oltremodo curato. La plancia con design ad onda (premiata come "miglior interno" da una giuria internazionale al suo debutto nel 2006 e "copiata" poi dai nuovi modelli Subaru) affascina per la sua eleganza e per la sua funzionalità.
Sotto il profilo della dotazione i più esigenti e critici non potranno replicare nulla: non manca niente, proprio niente. Nei 54.980 euro del prezzo di listino, Subaru mette a disposizione del proprietario una infinita lista di accessori (un esempio potrebbero essere la telecamera di parcheggio posteriore, il navigatore cartografico o la tv con lettore dvd per i passeggeri posteriori), qui tutti di serie.

Autore:

Tag: Novità , Subaru


Top