dalla Home

Eventi

pubblicato il 27 ottobre 2017

Dossier Auto e Moto d'Epoca 2017

Emissioni zero per Volkswagen ad Auto e Moto d’Epoca

La trazione elettrica come opportunità è al centro della strategia di prodotto del Gruppo tedesco

Emissioni zero per Volkswagen ad Auto e Moto d’Epoca
Galleria fotografica - Volkswagen ad Auto e Moto d’Epoca 2017Galleria fotografica - Volkswagen ad Auto e Moto d’Epoca 2017
  • Volkswagen ad Auto e Moto d’Epoca 2017 - anteprima 1
  • Volkswagen ad Auto e Moto d’Epoca 2017 - anteprima 2
  • Volkswagen ad Auto e Moto d’Epoca 2017 - anteprima 3
  • Volkswagen ad Auto e Moto d’Epoca 2017 - anteprima 4
  • Volkswagen ad Auto e Moto d’Epoca 2017 - anteprima 5
  • Volkswagen ad Auto e Moto d’Epoca 2017 - anteprima 6

A Padova Auto e Moto d’Epoca sta dando la possibilità di viaggiare nel tempo, nella storia dell’automotive: è così anche per Volkswagen che da sempre studia la trazione elettrica come un’opportunità: negli Anni '70 una versione elettrica del furgone T2 fu prodotta in 120 esemplari, cui seguirono alcune Golf I elettriche di test, denominate Elektro-Golf. Dopodiché, la ricerca è continuata con piccole produzioni sperimentali. Nel 2013 sono arrivate la e-up! e la e-Golf di serie e, dopo il Dieselgate, l’elettrificazione della gamma è diventata la pietra miliare della strategia di prodotto del Gruppo che punta a 80 elettriche entro il 2025. Al Future Hub, l’area espositiva all’esterno della Fiera di Padova dedicata alle tecnologie del futuro, si toccano con mano i risultati di questo percorso d’innovazione, ad esempio si può guidare la nuova e-Golf, la versione 100% elettrica della bestseller rinnovata di recente con maggiore potenza (136 CV) e un’autonomia accresciuta (300 km nel ciclo NEDC).

All’e-Roadshow di Auto e Moto d’Epoca, inoltre, c’è spazio anche per uno sguardo al futuro della Volkswagen: grazie ai visori di realtà virtuale (VR, Virtual Reality), i visitatori possono conoscere in dettaglio la nuova I.D., primo modello della gamma di auto unicamente elettriche che debutterà sui mercati globali dal 2020. Ma per la diffusione delle elettriche servono infrastrutture. A Padova Volkswagen rinnova il suo impegno col progetto EVA+ (Electric Vehicles Arteries), il consorzio che sta realizzando un’infrastruttura di ricarica veloce per veicoli elettrici lungo le principali strade e autostrade di Italia e Austria, tramite l’installazione in tre anni di 180 stazioni in Italia e 20 in Austria. In parallelo, con la joint venture HPC, il Gruppo VW, con altri Costruttori, punta a realizzare la più potente rete di ricarica in Europa, con potenza fino a 350 kW, per consentire ai veicoli elettrici di coprire tragitti a lungo raggio.

Autore: Redazione

Tag: Eventi , Volkswagen , auto elettrica


Top