dalla Home

Tuning

pubblicato il 31 marzo 2008

Pontiac G8 GXP

La berlina con una Corvette sotto al cofano

Pontiac G8 GXP
Galleria fotografica - Pontiac G8 GXPGalleria fotografica - Pontiac G8 GXP
  • Pontiac G8 GXP - anteprima 1
  • Pontiac G8 GXP - anteprima 2
  • Pontiac G8 GXP - anteprima 3

Nonostante la recessione e i continui aumenti del prezzo al barile del petrolio, General Motors non rinuncia ad una proposta "controcorrente" presentando al Salone di New York una versione ulrtasportiva della sua berlina ammiraglia: la Pontiac G8 GXP.

Cuore della G8 GXP è il motore V8 LS3 da 6.2 litri, lo stesso che equipaggia la Chevrolet Corvette e che nel corso del 2008 ha sostituito la precedente unità da 6.0 litri. Sulla Pontiac, però, questo è stato modificato nell'erogazione ed è di una trentina di cavalli meno potente di quello montato sulla coupé con 402 CV e 546 Nm di coppia.

In ogni caso le performance rimangono eccellenti per questo segmento, considerando anche il peso di 1825 kg della versione con cambio manuale a 6 velocità (1837 kg nella versione con cambio automatico sempre a 6 rapporti) e considerate la lunghezza di 4,98 metri con un passo di 2,915 metri. Le stime Pontiac, per questa GXP, parlano di uno 0-100 km/h coperto in appena 4,7 secondi, mentre sui 400 metri (1/4 di miglio) impiega 13 secondi netti con una velocità di uscita di 174 Km/h.

Con tali prestazioni la componentistica installata non poteva che essere da prima della classe. Gli pneumatici sono dei 245/45 alloggiati su cerchi in alluminio lucidato da 19 pollici che lasciano intravedere un generoso impianto frenante Brembo composto da dischi da 355 mm con pinze a quattro pistoncini sull'anteriore e a pistone singolo su dischi da 324 mm con pinza a pistone singolo al posteriore.
Inoltre, la Pontiac G8 GXP, vanta sospensioni messe a punto sullo stesso banco di prova delle competitive avversarie tedesche: il Nurburgring. Quelle anteriori sono indipendenti con schema MacPherson, mentre al retrotreno sono indipendenti a quattro punti, con la possibilità di regolare angolo di camber, caster e convergenza anche sull'asse posteriore.

Autore:

Tag: Tuning , Pontiac


Top