dalla Home

Motorsport

pubblicato il 19 ottobre 2017

Formula E, all'EUR la presentazione ufficiale dell'ePrix di Roma

Il motorsport conquista la capitale, Mediaset i diritti italiani per tre campionati. Suggestiva parata di monoposto nel centro storico

Galleria fotografica - Presentazione ePrix RomaGalleria fotografica - Presentazione ePrix Roma
  • Presentazione ePrix Roma - anteprima 1
  • Presentazione ePrix Roma - anteprima 2
  • Presentazione ePrix Roma - anteprima 3
  • Presentazione ePrix Roma - anteprima 4
  • Presentazione ePrix Roma - anteprima 5
  • Presentazione ePrix Roma - anteprima 6

La notizia era stata già data qualche mese fa, e oggi Roma presenta ufficialmente la tappa italiana del Campionato Mondiale di Formula E, la serie di gare, in tutto il mondo, riservate a monoposto completamente elettriche. La cerimonia si è svolta all’EUR, il quartiere della Capitale che ospiterà il circuito, presso il "Roma Convention Center – La Nuvola" e alla presenza della Sindaca Virginia Raggi, di Alejandro Agag, amministratore delegato Formula E, di Angelo Sticchi Damiani, presidente ACI e di Roberto Diacetti, Presidente di EUR S.p.A. La presentazione ufficiale ha visto anche la partecipazione straordinaria di quattro piloti di altrettanti team che correranno nella prossima stagione: Nelson Piquet (Panasonic Jaguar Racing), Sebastien Buemi (Renault e.dams), Lucas di Grassi (Audi Sport ABT Schaeffler), assieme all’italiano Luca Filippi (NIO Formula E). L’ePrix di Roma si terrà il 14 aprile 2018 e sarà la settima delle undici tappe di un campionato che partirà il 2 dicembre 2017 a Hong Kong per concludersi il 28 luglio 2018 a Montreal.

60 milioni d'impatto economico in tre anni

Un palcoscenico di prestigio, dunque, per una manifestazione che non rappresenta solo il lato sportivo dell’auto. Come le Formula 1, infatti, sono state da sempre il laboratorio di sviluppo per l’industria dell’auto così la Formula E potrebbe portare il suo contributo al tema della mobilità sostenibile. "Futuro significa mobilità sostenibile, innovazione, ma soprattutto rispetto dell’ambiente. Un evento che porterà investimenti e benefici concreti in città come strade nuove e colonnine di ricarica” ha dichiarato Virginia Raggi. Per quanto riguarda la città di Roma la giornata di motorsport sarà un’occasione di divertimento per il pubblico e di "lifting" per l’EUR visto che lungo il tracciato stabilito per la gara è previsto un totale rifacimento del manto stradale. Oltre ai benefici immediati secondo le previsioni l’evento in tre anni avrà un impatto economico di circa 60 milioni di euro a fronte di un investimento di 10 milioni per ogni gran premio. L'organizzazione si aspetta di coinvolgere circa 40mila persone per ogni ePrix, per questo il prezzo dei biglietti varierà da un massimo di 35 euro per le tribune a un minimo di 1 euro per i più giovani.

Un tracciato cittadino all'EUR

A Roma, come detto, il Circuito di snoderà all’interno del quartiere EUR, partendo da piazza Guglielmo Marconi e percorrendo un tratto di via Cristoforo Colombo per poi costeggiare la Nuvola e dirigersi verso il vecchio Palazzo dei Congressi, dove si stabiliranno i box e la linea di arrivo. Da lì le monoposto elettriche scenderanno lungo viale dell’Industria verso via delle Tre Fontane e poi ritorneranno verso il punto di partenza attraverso viale dell’Agricoltura, via Ciro il grande, via della Civiltà e del Lavoro e, di nuovo, via Cristoforo Colombo. In tutto si tratta di un un tracciato da 2,86 km, con 21 curve. "Negli ultimi anni ci sono stati molti tentativi di inserire Roma tra le capitali dell'automobilismo mondiale; oggi, finalmente, siamo riusciti a determinare le condizioni giuste. Una conferma della vocazione dell'EUR, che alla vigilia degli 80 anni dalla posa della prima pietra, rappresenta probabilmente il miglior modo per celebrare il luogo più contemporaneo ed internazionale di Roma", ha dichiarato Roberto Diacceti.

Una passerella in diretta Mediaset

Un assaggio di quello che potrebbe essere il contesto in cui si svolgerà l’ePrix di Roma è stato dato prima della presentazione ufficiale con una parata dei campioni delle tre passate edizioni del campionato, che hanno percorso a bordo delle loro monoposto le principali strade della Capitale. Il percorso ha preso il via nei pressi del Colosseo, per poi attraversare il cuore della Roma antica, fino a raggiungere il quartiere EUR. Ad aumentare la popolarità e la visibilità dell’evento romano così come del resto della Formula E è importante l’accordo stabilito con Mediaset che trasmetterà, per tre anni, su i suoi due canali in chiaro tutto il Campionato. In particolare l’ePrix di Roma si potrà vedere su Italia 1. Chi volesse invece seguire la gara dal vivo potrà acquistare i biglietti attraverso il sito www.fiaformulae.com/rome.

Autore:

Tag: Motorsport , auto elettrica


Top