dalla Home

Attualità

pubblicato il 18 ottobre 2017

Roma, stop ai diesel Euro 6

Lanciate quattro domeniche ecologiche nella Capitale. La Raggi ferma anche i motori a gasolio più nuovi

Roma, stop ai diesel Euro 6

Roma ferma i diesel Euro 6. Anche i motori a gasolio di ultima generazione sono, infatti, inclusi nei blocchi del traffico che, per quattro domeniche, a partire dal prossimo 19 novembre 2017, interesseranno la Capitale. La notizia è arrivata da un comunicato ufficiale dell’Assessorato alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale con cui è stata annunciata l’istituzione delle cosiddette "Domeniche Ecologiche" che torneranno nelle giornate, appunto, del 19 novembre 2017, 17 dicembre 2017, 21 gennaio 2018 e 11 febbraio 2018. In questi quattro giorni il traffico nella Fascia Verde sarà vietato, come recita genericamente la nota, "ai veicoli dotati di motore endotermico", senza specificare per il momento di quale tipologia, dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30.

Blocco totale dei diesel

Se per quanto riguarda il tipo di motore (e il tipo di veicoli), l’amministrazione capitolina si è tenuta sul vago ha tenuto, però, a specificare che il divieto interesserà sicuramente i "motori ad accensione spontanea (diesel) Euro 6". Quindi le certezze, in attesa dell’ordinanza ufficiale, sono due: i veicoli elettrici potranno circolare mentre i diesel fino a Euro 6 no. Il Comune si riserva, inoltre, di modificare il calendario in caso di eventi imprevisti e non prevedibili e se in contrasto con esigenze di pubblico interesse. Per quanto riguarda le classi di emissioni, fermo restando che l’ordinanza ufficiale della Raggi fugherà ogni dubbio, fonti interne all’amministrazione ci hanno anticipato che probabilmente il traffico sarà permesso alle auto a benzina Euro 6, alle auto ibride e ai veicoli alimentati a gas (GPL e Metano) al netto di tutte le deroghe previste.

Più per l'immagine che per l'ambiente

Un provvedimento, quello delle domeniche ecologiche, oggetto da sempre di un dibattito abbastanza acceso, riguardo agli effettivi benefici sulla riduzione dell’inquinamento in città, ma che viene comunque utilizzato da molte amministrazioni e, in questo caso, da quella romana per "contribuire a sensibilizzare la cittadinanza sul tema della qualità dell’aria e ad un uso responsabile delle fonti energetiche". Al di là dei proclami, l’estensione anche ai diesel più nuovi del divieto di circolazione potrebbe costituire un precedente importante, aprendo una strada anche per altre amministrazioni con una conseguenti ricadute sul motore a gasolio e sulla sua effettiva ecocompatibilità.

Autore:

Tag: Attualità , blocco traffico


Top